Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
June 24th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Sicciole/Sečovlje

Saline Sicciole

Oltre il promontorio verde di Sezza, s’apre l’ampia vallata delle Saline di Sicciole (Sečovlje), attraversate dal fiume Dragogna. La baia sottostante è quella di Sicciole.
Segna un confine naturale, oltre che politico tra Croazia e Slovenia.
Non siamo più al riparo del vento di Bora, la costa si fa improvvisamente bassa, percorsa da canali d’acqua salmastra, in parte naturali, in parte disegnati dall’uomo per la produzione del sale.

EBBRI D’ARIA SALMASTRA NELLE SALINE DI FONTANIGGE

La storia delle Saline è un tutt’uno con quella del territorio.
Hanno sempre rappresentato la ricchezza di questa zona, in particolare in periodo veneto.
Le troviamo già citate in un documento del 1139. Il sale sappiamo che era un mezzo di scambio, valutato quanto la moneta sonante. E le saline di Sicciole erano, dopo la Puglia, le più grandi produttrici di sale dell’Adriatico con un ricavo medio di 200.000 quintali l’anno.

Numeri utili:

Ente nazionale sloveno per il turismo:
tel. 00386 6 11891840
Ufficio del turismo sloveno a Milano:
tel. 0039 02 29511187
Portorose, Centro Informazioni turistiche:
tel. 00386 6 6747015
Per chi volesse ulteriori informazioni sui centri termali della Slovenia:
tel. 00386 6 3442111
Per gli amanti dell’agriturismo:
tel. 00386 6 334521

I Marina:
Capodistria: tel. 00386 5 6626100 – fax 00386 5 6626161
Isola: tel. 00386 5 6400050 – fax 00386 5 6418346
Portorose: tel. 00386 5 6761200 – fax 00386 5 6761510