Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
February 9th, 2023
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

239461636 3072613659731075 3858679241918500288 N 1068x1292

Patrizia Kovacs: «Lacerazioni» in mostra

Figlia di esuli fiumani, la sua pittura trae origine nel crogiuolo di terre, luoghi e radici che hanno attraversato le origini della sua famiglia. Il 21 agosto presso la Temporary Art Gallery di Asiago è stata inaugurata la mostra personale di Patrizia Coccon Kovacs, figlia di esuli fiumani. Artista autodidatta, finora ha illustrato vari racconti per Fiabe in Costruzione, poesie e filastrocche per Arcobaleno (Edit) e il racconto di Silvia Paganini, Piccola Bolla pubblicato con la casa editrice Caosfera di Vicenza. Ha esposto in mostre personali e collettive in Veneto e ha partecipato al Festival shakespeariano “Juliet” a Verona. La sua pittura trae origine nel crogiuolo di...
BISNONNO MARKO CRGONJA Scaled

Il primo guardiano del faro di Fiume

Il primo faro di Fiume fu costruito nel 1884 su progetto dell’architetto Lajos Luigi Burgstaller. Era situato in Molo longo, ai tempi chiamato Molo Maria Teresa. Nella foto, il primo guardiano del faro: Marko Crgonja, nato nel 1871 con residenza a Buccari. Era il nonno di un celebre fiumano: Reneo Lenski, capitano di lungo corso, comandante per la Standard Oil di White Plains e che ricordiamo per alcuni suoi libri, tra cui “Uomini di mare. Uomini di Fiume” e “Mare e Fiume nel cuore”. Suo figlio Riccardo, oggi residente a Milano, è noto per aver realizzato più di un centinaio di ritratti di fiumani (e non solo) con la sua ormai famosa Bic. La sua raccolta non smette di...
Fiume Romolo Venucci

L’arte tra le due guerre a Fiume e Abbazia

Lo storico e teorico d’arte fiumano Branko Metzger-Šober ha tracciato un parallelo tra le opere di Picasso e Mirò e la produzione di pittori attivi nell’area quarnerina Integrare il progetto di una mostra d’arte con un’offerta arricchita fatta di incontri con il pubblico, lezioni o altri tipi di attività ne può facilitare la comprensione da parte dei visitatori, oltre ad aumentarne la portata. Ed è proprio quello l’obiettivo degli appuntamenti organizzati nell’ambito dell’esposizione “Amicizia Libertà”, che nel Padiglione artistico “Juraj Šporer” di Abbazia ha portato una serie di opere realizzate da Pablo Picasso e Joan Mirò. Lo storico e teorico d’arte...
Quis Contra Nos

Quis contra nos? Storia della Reggenza del Carnaro

Tra le molte iniziative e pubblicazioni che hanno caratterizzato il centenario della spedizione di Gabriele d'Annunzio a Fiume e della Carta del Carnaro, segnaliamo oggi l'opera del Console Federico Lorenzo Ramaioli "Quis contra nos? Storia della Reggenza del Carnaro da d'Annunzio alla Costituzione di Fiume", di cui pubblichiamo l'introduzione dell'Autore. Per decenni, nella storia recente, la regione del Car­naro è stata al centro delle dispute e delle discordie sorte con riferimento alla questione del confine orien­tale d’Italia, con alterne vicende attorno alle quali si sono intrecciate le vite di quanti, provenienti da vari contesti, si sono battuti per le sorti della città di...
Bandiera Randaccio AMS OK

Le ambiguità d’Italia nell’impresa di Fiume

Esce pubblicato da Gaspari un saggio a quattro mani di Luca G. Manenti e Fabio Todero che analizza le strategie comunicative al di là degli slogan dell’occupazione della città: miti, parole e riti dell'impresa di Gabriele d'Annunzio a Fiume (12 settembre 1919 - Natale di Sangue 1920). Fonte: Il Piccolo -...
Bertolotti Confine Orientale

Fiume e Trieste, storia di di due porti franchi

Sabato sera all'insegna della cultura quello del 24 luglio presso la Casa del Console di Calice Ligure dove, alle ore 21:00, l'appassionata di storia e di scrittura Elisabetta Bertolotti presenterà il suo ultimo libro "Il confine orientale tra Fiume e Trieste - Storie di due porti franchi", edito da Prospettiva. Si tratta di un breve saggio divulgativo che a partire approfonditamente dalla prima metà del 18esimo secolo, quando le due città mitteleuropee divennero per volere asburgico due porti franchi, conduce al secondo dopoguerra in quella che si può senza ombra di dubbio definire una delle regioni italiane di confine tra le più pregne di storia, spesso molto...
La Testa Di Ferro

Tra Fiume e Mosca

L’Impresa di Fiume era un vero e proprio progetto rivoluzionario, rappresentato dalla rivista “La Testa di Ferro”  Negli ultimi decenni la ricerca storica ha tentato di dimostrare come all’impresa di Fiume, e più in generale al dannunzianesimo politico, vada riconosciuta una fenomenologia autonoma e complessa, irriducibile a mera anticipazione del fascismo, evidenziandone, oltre alla vocazione irredentista e patriottica, gli aspetti sociali e libertari. Autori come Ferdinando Cordova, Renzo De Felice, Emilio Gentile, Claudia Salaris e Giordano Bruno Guerri hanno infatti sottolineato come la frangia più “scalmanata” dell’impresa abbia tentato di tradurre la temperie...
Docufilm Aquila Fiume

Aquila fiumana: trama degna di un film

Nella ricorrenza odierna di San Vito, patrono di Fiume, condividiamo questo articolo di presentazione di un un nuovo documentario riguardante la storia dell'aquila bicefala, uno dei simboli della città adriatica.    Si terrà il prossimo 17 giugno all’estivo dell’Art cinema la première del documentario croato che racconta la vicenda della statua, secolare simbolo del capoluogo quarnerino Nella versione inglese è “The eagle of Fiume”, ma nasce come “Riječki orao”, il documentario prodotto da Velimir Grgić e Dario Lonjak, che ricostruisce i frammenti di una storia complessa, burrascosa, con una trama degna di un film, dove i colpi di scena e le passioni –...
Scheda Elettorale Referendum 2 Giugno 1946

Il 2 giugno ’46 giuliani, fiumani e zaratini non poterono votare

Dei 573 seggi dell’Assemblea Costituente da assegnare e previsti dal Decreto Legislativo Luogotenenziale n. 74 del 10 marzo 1946, in realtà ne furono attribuiti soltanto 556, mancando all’appello i 13 previsti per la Circoscrizione XII (Trieste e Venezia Giulia – Zara), oltre ai 5 della provincia di Bolzano. Con un ulteriore Decreto Luogotenenziale, di soli sei giorni successivo, fu ritenuto impossibile lo svolgimento delle elezioni in quelle terre di confine, a causa della situazione internazionale. Il momento fondativo dello Stato Italiano uscito dalle macerie del conflitto si svolse pertanto senza coinvolgere i cittadini residenti in terre che, fino alle deliberazioni...
Labaro Reggenza AMS OK

Fiume, la città di vita cento anni dopo

Il 24 maggio 1915 il Regno d'Italia entrava nella Prima Guerra Mondiale con una serie di rivendicazioni territoriali stabilite dal Patto di Londra riguardanti il Trentino, la Venezia Giulia e la Dalmazia. Fiume avrebbe dovuto costituire il residuo sbocco all'Adriatico di un Impero austro-ungarico ridimensionato e privato di Trieste, il suo principale scalo marittimo. L'irrompere sulla scena politica del principio di autodeterminazione dei popoli, l'implosione della duplice monarchia e la nascita del Regno dei Serbi, Croati e Sloveni, le rivendicazioni di italianità da parte di Andrea Ossoinack (ultimo rappresentante del capoluogo del Carnaro al Parlamento di Budapest) e del Consiglio...

 ”VERITA’ INFOIBATE
Il Ricordo a Bergamo

GUARDA LA DIRETTA

Intervengono:
Fausto Biloslavo il Giornale
Matteo Carnieletto il Giornale
Maria Elena Depetroni Anvgd Bg
Coordinamento : Viviana Facchinetti

×