Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
May 22nd, 2019
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Cerimonia Conclusiva Del Centenario Della Fine Della Prima Guerra Mondiale Venerdì 3 Maggio 2019

Gorizia da teatro di guerra a laboratorio di pace

Nell’ambito del progetto storico-culturale Gorizia 18/18 da agosto scorso si sono susseguiti oltre 120 eventi relativi alle centenario della grande guerra. In quest’ottica venerdì 3 maggio prossimo presso il Sacrario Militare di Oslavia, alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, On. Giancarlo Giorgetti, assieme ad altre alte cariche istituzionali di Slovenia, Austria ed Ungheria si terrà un’importante cerimonia. Per raggiungere il Sacrario Militare di Oslavia, per evitare ingorghi nei parcheggi, saranno predisposti dei bus Apt, con funzione di navetta, che gratuitamente trasporteranno i cittadini, con partenza dal mercato scoperto...
Anvgd Bruxelles

Ricostruire con le istituzioni europee la sorte di infoibati e deportati dai partigiani di Tito

Grazie all’ospitalità della delegazione di Forza Italia – Partito Popolare Europeo, Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Coordinamento Adriatico e Centro di Documentazione Multimediale per la Cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata hanno avviato stamane un’intensa sessione di appuntamenti culturali presso la sede del Parlamento Europeo di Bruxelles. Indisposta l’On. Elisabetta Gardini, ha fatto gli onori di casa l’europarlamentare Salvatore Cicu, che ha presentato le istituzioni dell’Unione Europea come il luogo più idoneo per dare soddisfazione ai diritti negati degli esuli istriani, fiumani e dalmati. In apertura dei lavori è stato apprezzato il...
ZIbernaSenato

Intervento di Rodolfo Ziberna in occasione del Giorno del Ricordo

Roma, Palazzo Madama, venerdì 9 febbraio 2018, ore 17.00    Signor Presidente della Repubblica, Signor Presidente del Senato, Signori Rappresentanti del Parlamento e del Governo, Autorità, Signore e Signori.   Il 10 febbraio 1947, come noto, venne firmato a Parigi quell’infausto Trattato di pace tra l’Italia e le potenze vincitrici, quel diktat, con cui veniva sancita la mutilazione del territorio nazionale. Oltre alle Colonie, unitamente a Briga e Tenda a ovest, l’Italia perse a est quasi completamente la Venezia Giulia, con le città di Pola, Fiume, Zara e l’80% delle province di Gorizia e Trieste. Sin dalle premesse apparve evidente che i...