Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
February 24th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

I primi disegni

La conoscenza del mondo e la possibilità di orientarsi sono sempre state per l’umanità delle esigenze primarie, soprattutto quando all’inizio della civiltà l’essere umano per sopravvivere dipendeva direttamente dalla natura.
Gli antichi documenti cartografici o meglio i primi disegni geografici che l’uomo primitivo traccia ritraggono in modo rozzo ed elementare la semplice realtà circostante, il territorio vissuto.
Si tratta, infatti, di figurazioni graffite su pietra, scolpite o incise su legno, dipinte su cuoio o pelli che mirano a soddisfare scopi di tipo pratico come testimoniano ad esempio la tavoletta d’argilla babilonese del 1300 a.C. custodita nel British Museum di Londra, in cui sono riportate le conquiste di Sargon di Agade con la raffigurazione della Terra, o il papiro del 1200 a. C. circa conservato nel Museo Egiziano di Torino che riporta il piano topografico di un giacimento aurifero della città di Nubia, territorio di conquista di Seti I, faraone della XIX dinastia.


-