Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
February 25th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

2

Aspettando la mostra: “Carpaccio da Venezia all’Istria”

Conegliano Veneto (Treviso), Palazzo Sarcinelli, 7 marzo- 28 giugno 2015

A  più di cinquant’anni di distanza dalla grande mostra veneziana del 1963, Palazzo Sarcinelli propone per il 2015 un felice ritorno: l’ultimo Carpaccio e la “scoperta” del figlio Benedetto.

La fine del XV e il primo quarto del XVI secolo è un periodo di grandi cambiamenti sociali, storici religiosi e artistici in tutta Europa. A Venezia il grande pittore Vittore Carpaccio (1465-1526) reagisce a tale clima mutando in maniera determinante il suo fare artistico. Negli stessi anni infatti altri importanti artisti, e concorrenti, stanno emergendo della scena artistica veneta: Tiziano, Lotto, Pordenone e Sebastiano del Piombo, sono le figure che maggiormente rompono con la generazione precedente, portando in pittura  una visione più laica e spregiudicata del mondo.

Carpaccio affronta il nuovo secolo sottoponendo anche il proprio linguaggio ad una nuova sperimentazione, un affinamento, una verifica. Durante tale evoluzione artistica è costretto a lasciare la capitale della Serenissima, cominciando  a viaggiare per trovare nuove committenze. La mostra insegue Vittore nei suoi spostamenti tra i confini settentrionali della Repubblica e il vivace territorio istriano (la tradizione riconosce nel palazzo gotico di Capodistria la casa della famiglia Carpaccio). É una stagione di produzioni originali e di eccellenza, caratteristica riscontrabile nelle opere esposte come nel San Giorgio e il drago, nella Pala di Pozzale di Cadore, nell’Incontro di Anna e Gioacchino per il San Francesco di Treviso, nel trittico di Santa Fosca, nella Pala francescana di Pirano, e nelle portelle d’organo del Duomo di Capodistria.

Il lavoro del grande maestro verrà continuato dalla bottega, con quadri che si ispirano o costituiscono vere e proprie elaborazioni dei dipinti di Vittore, fino all’affermazione del figlio Benedetto, che diverrà a pieno titolo un artista istriano.

Vittorio Pajusco

 

Informazioni: Conegliano Veneto (Treviso), Palazzo Sarcinelli, 7 marzo- 28 giugno 2015

Orari: Martedì, Mercoledì e Giovedì 09.00-18.00. Venerdì 9.00-21.00. Sabato e Domenica 9.00-19.00. Chiuso il Lunedì (www.mostracarpaccio.it)