Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
June 24th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Bus Trieste Piazza Unita

Esuli: tessere bus quasi gratuite in Friuli Venezia Giulia

Gli esuli residenti in Friuli Venezia Giulia con un imponibile lordo Irpef inferiore ai 30.000 euro annui potranno, su richiesta, ottenere la tessera annuale degli autobus a un prezzo super-agevolato: € 5,15 invece che € 343,50. Lo prevede il nuovo bando regionale per la gestione del trasporto pubblico locale, emesso in novembre. L’allegato regolamento del regime tariffario in vigore dal 1° gennaio 2016 cita l’art. 34 della legge regionale 23/2007, voluta dall’allora Giunta di centrodestra, che elenca fra le categorie aventi diritto ad abbonamenti annuali per gli autobus urbani ad un prezzo agevolato gli invalidi, «i perseguitati politici e razziali italiani, gli ex deportati nei campi di concentramento o di prigionia», nonché «gli esuli provenienti dagli ex territori italiani risultanti tali da certificazioni emesse dalle rispettive associazioni». La norma era rimasta lettera morta poiché la Regione non aveva emanato la legge per mettere a disposizione adeguate risorse che compensassero «i maggiori oneri» derivanti dagli sconti. Il 21 febbraio 2015 il consigliere regionale di opposizione Bruno Marini (Forza Italia) aveva sollevato il problema e, insieme al capogruppo del PDL alla Provincia di Trieste Claudio Grizon, invitato gli aventi diritto a rivolgersi agli sportelli della Provincia, che però respinsero le loro richieste, mancando la norma regionale attuativa con i relativi fondi. Il 28 febbraio 2015 la presidente della Regione Debora Serracchiani comunicò che l’agevolazione sarebbe divenuta effettiva con il successivo bando di gara del trasporto pubblico locale. L’attuale bando rende finalmente esecutiva la legge 23/2007, stabilendo nel regolamento che «gli oneri sono compresi nell’appalto per la gestione del servizio» in relazione ai soggetti di cui ai commi 1, 1 bis, 2 e 3. Ovvero anche agli esuli. Ma per conoscere come, quando e dove avanzare richiesta bisognerà attendere l’aggiudicazione del bando.

L’Arena di Pola, 1 dicembre 2016