Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
July 20th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

A salvare la Patria c’ero anch’io. Forse

A salvare la Patria c’ero anch’io. Forse

Autore: Giacomo Bologna
Anno di pubblicazione:
Casa editrice: Edizioni Italo Svevo Trieste,

Il volume ripubblicato per i tipi delle Edizioni "Italo Svevo" di Trieste, spaziando dagli anni '30 agli anni '90, raccoglie le memorie personali e politiche di Giacomo Bologna, esponente di spicco degli esuli istriani, per decenni dirigente e deputato della Democrazia Cristiana, e nel 1975 fermo oppositore del Trattato di Osimo, che sancì da parte italiana la definitiva cessione dell'ex Zona B dell'Istria alla Jugoslavia. Il libro (la cui prima edizione, da tempo esaurita, risale al 2001) si presenta con l'introduzione originale del Senatore a vita Oscar Luigi Scalfaro, amico personale dell'autore, e con una prefazione alla seconda edizione dell' On. Giorgio Tombesi, che ne ha promosso la ripubblicazione. Il libro di Giacomo Bologna (dal titolo dichiaratamente autoironico "A salvare la Patria c'ero anch'io. Forse"), sintetizza in uno stile agile e discorsivo 40 anni di vita politica (dal 1943 al 1983), ed oltre 60 di ricordi dell'autore. Oltre a risultare un'interessante testimonianza personale sulla vita politica triestina della cosiddetta "Prima Repubblica", il libro, arricchisce con la voce di un protagonista, che è stato spesso colpevolmente ignorato, il panorama delle vicende politiche del dopoguerra, ed il dramma dell'esodo degli italiani dall'Istria e dalla Dalmazia. L'iniziativa di ripubblicazione dell'opera nasce per rendere omaggio all'autore, che è un personaggio politico molto coerente con le sue idee, e per le quali ha spesso pagato di persona.

Pagine: 224