Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
June 17th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Fiume città della memoria 1868-1945-Collana “Civiltà del Risorgimento”,

Fiume città della memoria 1868-1945-Collana “Civiltà del Risorgimento”,

Autore: Ilona Fried
Anno di pubblicazione: 2005
Casa editrice: Del BIanco Editore

Uscito dalle stampe il volume Fiume città della memoria (1868-1945) che vede la luce per i tipi di Del Bianco Editore nella prestigiosa collana Civiltà del Risorgimento per conto del Libero Comune di Fiume in Esilio, frutto di lunghe ricerche negli archivi e nelle biblioteche pubblici e privati ungheresi, fiumani, triestini e delle comunità esuli in Italia. Uno sguardo alla bibliografia e all'indice è sufficiente per intuire l'entità delle indagini: le fonti e le testimonianze ungheresi e italiane, le vicende storiche e politiche, le biografie delle personalità eminenti, l'architettura e l'urbanistica, le iniziative culturali (le traduzioni, le riviste, i concerti, il teatro), la vita civile e sociale, l'economia e la produzione, convergono in un ritratto "a tutto tondo' della Fiume tra seconda metà dell'Ottocento e prima metà del Novecento, fra i due estremi della relazione privilegiata della città con l'Ungheria in quanto separatum coronae adnexum corpus " cioè corpo separato annesso alla Corona di Santo Stefano, rappresentata da un governatore ma con un Consiglio municipale geloso delle sue autonomie " e dell'esodo della popolazione italiana al momento della cessione di Fiume all'ex Jugoslavia, sancita dal trattato di pace di Parigi del 1947. Due estremi cronologici, quella lontana seconda metà del XIX secolo e il più vicino e tragico 1945, che racchiudono la storia in realtà ricchissima di una comunità che, per molti versi, ripropone i percorsi, complessi e contraddittori, della città moderna con i suoi problemi di sviluppo, di inurbamento, di convivenza di culture: e non soltanto di culture di classe, ma di lingue e di civiltà diverse, confluite nel tempo e intersecatesi in un luogo di grandi potenzialità economiche, imprenditoriali e occupazionali. La mole di materiali che Ilona Fried " italianista dell'Università Elte di Budapest " mette a disposizione con questo saggio è di per sè indicativa non già solo del considerevole lavoro di ricerca e di disamina dei documenti, i più vari, bensì anche dell'ampia articolazione della società fiumana nelle sue diverse componenti.

Pagine: 401