Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
July 18th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Pula Arena Panorama 570 X 358

The Telegraph inserisce Pola tra le 20 migliori destinazioni mondiali

Il portale internazionale britannico The Telegraph ha indicato Pola come la quattordicesima di quelle che considera le 20 migliori destinazioni mondiali da visitare nel 2017. Non solo singole località, ma anche Stati interi. Giusto per fare un raffronto, le altre sono: 1) Cile; 2) Canada; 3) Chandigarh (India); 4) Granada (Spagna); 5) Vallo di Adriano (Inghilterra); 6) Nuova Zelanda; 7) Copenaghen (Danimarca); 8) New Orleans / Memphis (USA); 9) Ulaan Baatar (Mongolia); 10) Perù; 11) Arras (Francia); 12) Parco Nazionale di Hossa (Finlandia); 13) Russia; 15) Bermuda (Gran Bretagna); 16) Wittenberg (Germania); 17) San Francisco (USA); 18) Oman; 19) Lech (Austria); 20) Liuwa (Zambia). Traduciamo di seguito dall’inglese la scheda di Adrian Bridge inerente Pola, chiamata con il solo nome croato. «Ci fu un momento, quando mia moglie e io vagavamo lungo i passaggi dei sotterranei dell’anfiteatro romano di Pula, che immaginammo di poter sentire il respiro dei leoni che venivano rinchiusi qui, mentre si leccavano le labbra in previsione della festa di carne umana preparata sopra. Tornati su al livello della superficie, completammo la circonferenza dell’anfiteatro, il sesto più grande dell’Impero Romano, uno dei meglio conservati al mondo e la principale attrazione della vivace città sulla punta meridionale della provincia croata dell’Istria, verso la quale la British Airways quest’anno avvierà voli diretti. Benché abbia una costa rocciosa dalla quale ci si può tuffare nelle invitanti acque dell’Adriatico, Pola non è un luogo dove si andrebbe a fare una vacanza al mare – a tale scopo si cerchino località come Rovinj, Porec e (facendo una capatina in Slovenia) la Piran di epoca veneziana. Al contrario, è un luogo dove immergersi negli splendori romani e asburgici di giorno e di notte (nei mesi più caldi l’anfiteatro è sede di concerti), e iniziare un’esplorazione delle offerte enogastronomiche dell’Istria, così simile alla Toscana. Pula è anche il luogo dove sintonizzarsi con il brusio di un porto che funziona in modo un po’ vizioso, qualcosa che viene celebrato eccezionalmente ogni estate dal 2014 nella più nuova offerta culturale della città – i “Giganti luminosi” – una straordinaria illuminazione del mare di gru che delineano i cantieri navali del porto. Come andare: La British Airways (ba.com) inizia il servizio bisettimanale tra Londra Heathrow e Pula in luglio».