Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
February 9th, 2023
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Trattato Osimo

Quarant’anni fa la firma del Trattato di Osimo

GORIZIA – Non è mancato, nell’ultima giornata di èStoria, un ricordo di William Klinger, lo storico nativo di Fiume e residente a Gradisca, ucciso a New York lo scorso gennaio: tale ricordo è stato tributato da Ivan Buttignon, Denis Kuljis e Fabio Perco. E non è mancato, sempre al Museo di Santa Chiara, un incontro sul Trattato di Osimo, ultimo atto del dopoguerra che quarant’anni fa sancì definitivamente la cessione dell’Istria alla Jugoslavia, con protagonisti gli storici Raoul Pupo e Roberto Spazzali a conversare con il giornalista e scrittore Roberto Covaz. Tale incontro, realizzato in collaborazione con l’istituto regionale per la Storia del Movimento di Liberazione del...
Goli Otok

Importante ricordare affinché i crimini non si ripetano

ISOLA CALVA – Arrivati in prossimità dell’Isola Calva, si capisce subito da dove nasce il suo nome. Il suo aspetto non mente: una piccola isola rocciosa (appena 4,53 km² per 230 metri d’altezza) plasmata nei secoli dalla bora che qui, nel canale della Morlacca, è la regina incontrastata, madre padrona che ha accompagnato da lontana memoria le travagliate vicissitudini che si sono alterante in questo specchio d’acqua del mare Adriatico. Un pugno di pietre bianche corrose dal sole e dalla salsedine dove la vegetazione appare a macchie. Trovare uno spicchio d’ombra è impresa ardua, come centrare un terno al lotto. L’isola è oggi tristemente famosa quale sede, nel secondo...
Montenegro 2

Da Trieste un ponte di fratellanza

In Montenegro lo studio dell’italiano è previsto dai programmi didattici na­zionali: è una lingua straniera, ma sen­tita come patrimonio proprio». Fabrizio Som­ma, 52 anni, è presidente dell’Università Po­polare di Trieste (Upt), ente morale nato 115 anni fa (non a caso sotto l’Austria-Ungheria) «per difendere, sostenere e incrementare la cultura italiana». Oggi non tira più alia di irredentismo, ma si de­ve proprio all’lJpt se l’irripetibile patrimonio umano, storico e artistico delle nostre comu­nità nella Penisola Balcanica non è solo un ri­cordo ma una realtà vitale. «Operiamo grazie al finanziamento del ministero degli Esteri italiano e della Regione...
Pagamento 0

Indennizzi sloveni alle vittime del comunismo: anche 1.500 esuli istriani ne avrebbero beneficiato

L’Unione degli Istriani chiede chiarezza a Lubiana Il 9 aprile l’Unione degli Istriani ha annunciato per l’indomani un’assemblea pubblica nella Sala Maggiore di Palazzo Tonello a Trieste «per fare luce e soprattutto chiarezza sulla sinistra vicenda che da un anno quasi ha visto coinvolti gli Esuli provenienti dai comuni italiani oggi sotto sovranità slovena, i quali ricevono una sorta di indennizzi dallo Stato sloveno per aver vissuto il dramma dei campi profughi in Italia dopo l’abbandono delle loro case e terre in Istria». «Si tratta – diceva il presidente Massimiliano Lacota – di una vicenda che ha dell’incredibile e che va necessariamente chiarita da parte delle...
MOSTRA ESODO IRCI 2013    01

Museo istriano al traguardo

L’allestimento del Museo della Civiltà istriana, fiumana e dalmata in via Torino inizierà mercoledì prossimo. Sarà pronto entro maggio o all’inizio di giugno. «Tra le opere custodite - dice la presidente dell’Irci Chiara Vigini - ci sarà anche una delle rappresentazioni precristiane della capretta di cui parla anche Pietro Kandler. Un vero simbolo dell’Istria». I vertici dell’Irci esultano per aver portato a compimento una vicenda durata molti anni e non priva di polemiche. In passato le associazioni degli Esuli non risparmiarono critiche al progetto: oggi buona parte delle sigle si rallegra dell’apertura, anche se l’Unione degli Istriani sferza ancora la dirigenza...
Valvasor   Kastav

In memoria dei caduti di Castua

COMUNICATO   DELLA SOCIETÁ DI STUDI FIUMANI   Invito a partecipare alla   Santa Messa † in memoria dei caduti italiani sepolti senza croce in una fossa comune a Castua (Kastav-Croazia)   lunedì 4 maggio 2015 - ore 18.00 Chiesa parrocchiale di sant’Elena (Sv. Jelena) Castua/Kastav   “Dal 1999 La Società di Studi Fiumani in accordo con il parroco, don Jurčević, fa celebrare una Santa Messa a ricordo di un gruppo di militi italiani uccisi, senza processo, dai partigiani jugoslavi il 4 maggio 1945 nella località di Castua/Kastav  (10 km. da Fiume). Durante la ricerca congiunta sulle vittime di nazionalità italiana a Fiume e dintorni (dal 1939 al...

 ”VERITA’ INFOIBATE
Il Ricordo a Bergamo

GUARDA LA DIRETTA

Intervengono:
Fausto Biloslavo il Giornale
Matteo Carnieletto il Giornale
Maria Elena Depetroni Anvgd Bg
Coordinamento : Viviana Facchinetti

×