Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
June 20th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Venezia, giornata di studi sui contenuti del Ricordo – Diego Vecchiato

Vecchiato

Luogo: Venezia

Il benvenuto " Diego Vecchiato: "uniti" dal Leone di San Marco Grazie a voi, a tutte le associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati ho imparato cosa vuol dire per la storia di Venezia la presenza fisica sul territorio d'oltregolfo, di gente nostra, dei leoni di San Marco che forse a qualcuno, fino a poco tempo fa, davano fastidio e adesso invece è nato un rapporto continuativo e collaborativo con le autorità dell'altra sponda. Ci viene richiesto di essere sempre più presenti, con valorizzazioni, opere di recupero. Lo facciamo molto volentieri attraverso una legge che è una delle più importanti della Regione Veneto visto che ultimamente siamo riusciti ad allargare la borsa dei finanziamenti, mai in maniera sufficiente a quante richieste ci pervengono. Ma non è una questione solo di restauri o di finanziamenti. E' una legge che ha permesso di riallacciare nodi, di poter progettare il futuro. Molti di voi hanno subìto delle sofferenze che io non ho vissuto e credo infatti che per affrontare questo tema ci voglia grande rispetto perchè ogni parola di troppo può essere superflua. Ma sono convinto che tutto questo ci debba servire a superare non il ricordo, tantomeno la memoria, ma vicende storiche che non devono accadere più. L'Istria viene citata nei libri, alle Università e in molti altri settori come uno storico esempio di secolare convivenza multietnica e multireligiosa, con una grande identità nelle differenze ma con capacità enorme di dialogare, in una delle zone più difficili dell'Europa. Mi è importante allora sottolineare come la necessità di guardare avanti e al futuro sia data anche dalla partenza di progetti dove, assieme alla Regione Veneto, ci sono il Friuli Venezia Giulia, delle contee croate e alcune slovene. Ed in questo mi riferisco a ciò che si è detto nei giorni scorsi ed in particolare sull'Euroregione adriatica che potrà essere territorio comune per quanto riguarda la storia, la cultura, l'ambiente e via dicendo in una collaborazione che può raggiungere livelli altissimi. Oltre quindi al mantenimento delle nostre comunità e al finanziamento per richieste territoriali che esse stesse hanno e chiedono, spero potremo, far affidamento la settimana prossima sulla riunione del Comitato Esecutivo della Giunta dell'Euroregione Adriatica, così da far partire questa nuova rete di rapporti, di collaborazione nel leale rispetto delle identità con lo sguardo proiettato al futuro per far sì che vicende drammatiche come la vostra non succedano più. Voi avete un ruolo che è fondamentale per la conservazione della memoria e della nostra storia, e quindi sono convinto che non dobbiamo fermarci. (A termine del suo intervento, Diego Vecchiato ha consegnato a Codarin e Valery il Gonfalone di Venezia). Diego Vecchiato Direzione Relazioni internazionali, Cooperazione Internazionale, Diritti Umani e Pari Opportunità della Regione Veneto


-