Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
June 12th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Anvgd Erminia Milano 050424 2

Foibe, esodo e rinascita: la storia di Erminia Dionis a Milano

“Dal Confine Orientale una grande storia di vita”, è stato questo il titolo dell’incontro che si è svolto a Milano nel Palazzo Pirelli, sede del Consiglio Regionale della Lombardia, per la presentazione del libro “Una vita appesa ad un filo” di Erminia Dionis Bernobi che dialogando con Rossana Mondoni, la curatrice del libro edito dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, ha ripercorso la sua storia attraverso le tragiche vicende del Confine Orientale.

All’importante appuntamento, che ha visto presenti anche il Presidente nazionale dell’ANVGD Renzo Codarin ed il consigliere regionale della Lombardia Alessandro Corbetta, l’assessore alle Autonomie della nostra Regione Pierpaolo Roberti, collegato in video, ha voluto portare i saluti nella nostra Trieste e ringraziare Erminia per tutto ciò che rappresenta.

«Questo libro non è una commemorazione – ha affermato il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza – ma la descrizione di come si può essere e vivere perennemente all’ombra del ricordo e nel ricordo. Ad Erminia mi lega una lunga conoscenza, a lei ho avuto il privilegio di consegnare l’ambito riconoscimento del Cavalierato concesso dal Presidente della Repubblica. La sua presenza costante in tutte le cerimonie che si organizzano, tra cui quella alla Foiba ed alla stele dedicata a Norma Cossetto, mi ha sempre confortato e stimolato nell’impegno volto a valorizzare e ricordare quanto lei stessa rappresenta, con testimonianze, ricordi e spaccati di vita condivisi dalle migliaia di connazionali uniti a lei nei sentimenti di radicata nazionalità che scorre nelle loro vene. Erminia è una linfa vitale, con infinite tristezze, di privazioni subite per un’infanzia spezzata e per una maturità prematuramente raggiunta nelle sofferenze dell’esodo, ma più ancora nella visione nitida delle eliminazioni sommarie e tristemente private degli affetti più cari».

Commosso e toccante è stato l’intervento di Erminia Dionis Bernobi la cui storia caratterizzata dalla fuga da Santa Domenica di Visinada si intrecciava con la storia di Norma Cossetto, simbolo di questi drammi. Nel 2005 il Presidente Ciampi conferì a Erminia la medaglia d’oro al merito civile.

Profondo e sentito anche l’intervento del Presidente nazionale ANVGD, Renzo Codarin: «Grazie ad Erminia ho potuto conoscere la famiglia Cossetto, altro grande esempio di sobrietà e coraggio. In Erminia non ho mai visto estremismi, pensieri di vendetta, né rassegnazione; ecco perchè credo incarni pienamente la figura di una donna moderna ante litteram, impegnata nel sociale, di successo, indipendente, quando ancora questi temi non erano parte della cultura contemporanea».

Il sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione e del Merito, Paola Frassinetti, collegata in video, si è soffermata sulla storia di Erminia e come questa rappresenti un valore ed un esempio positivo per i giovani e per il mondo della scuola.

All’incontro sono interventi anche il docente di Storia delle Dottrine e delle Istituzioni Politiche, Stefano Bruno Galli, il quale ha raccontato gli eventi politici e sociali del Confine Orientale; il Presidente dell’ANVGD di Milano, Claudio Giraldi che è intervenuto sul campo profughi alla Villa reale di Monza e sull’accoglienza degli esuli del Confine Orientale a Milano e in Lombardia; il Presidente nazionale di Confartigianato Moda, Luciano Grella che si è soffermato sulla figura di Erminia ed il mondo della moda.

Fonte: Comune di Trieste – 05/04/2024