Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
June 14th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Orine Ingegneri Venezia Lussinpiccolo

Ingegneri veneziani a Lussinpiccolo per la difesa dall’acqua alta

Lussinpiccolo conta 8000 abitanti ed esprime un notevole patrimonio storico, archeologico e ambientale che la rendono davvero unica. La meravigliosa perla dell’Adriatico, dotata di porto e aeroporto, è sinonimo di eccellenza turistica internazionale. Tuttavia anche l’intera area del Quarnaro risente dei cambiamenti climatici globali. C’è una tendenza insidiosa che mette in stretta relazione Lussinpiccolo con Venezia e molte altre città costiere adriatiche. Si tratta del fenomeno delle acque alte: anno dopo anno aumenta il livello del mare in modo inesorabile. Alzare le rive non è più sufficiente e quindi occorre intervenire prima possibile con l’obiettivo fondamentale di difendere le città con efficaci opere di ingegneria idraulica ed ambientale.

Da lunedì 26 a mercoledì 28 giugno 2023 Lussinpiccolo accoglierà un gruppo di studio composto da sei ingegneri veneziani esperti in materia di ingegneria ambientale e idraulica. La delegazione veneziana è ospitata della Città di Lussinpiccolo, dalla Comunità degli Italiani di Lussinpiccolo e l’Ente del Turismo. Iniziativa organizzata con l’adesione dell’Ordine Ingegneri Venezia, la partecipazione e collaborazione dell’Unione Italiana, il patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Fiume e di AIL Venezia. Il meeting è supportato da Jadranka Turizam, Thetis, Consorzio Venezia Nuova e Fondazione Archivio Vittorio Cini. Progetto Europa Adriatica sotto l’egida del Consiglio d’Europa – Ufficio di Venezia con la la collaborazione della Capitale Europea della Cultura 2025 Nova Gorica e Gorizia. Partner del gusto veneziano Bellini Canella.

Il team degli esperti è composto dagli ingegneri Mariano Carraro – Presidente Ordine Ingegneri Città Metropolitana di Venezia, Francesca Domeneghetti – Vicepresidente Ordine Ingegneri Venezia e Coordinatrice gruppo di lavoro progetto Europa Adriatica, Mario De Marchis – Consigliere Ordine Ingegneri Venezia, Hermes Redi – Direttore Consorzio Venezia Nuova, Sebastiano Carrer – società di ingegneria Thetis e membro Commissione cambiamenti climatici Ordine Ingegneri Venezia, Tommaso Marella società di ingegneria Thetis. Coordina il meeting Vittorio Baroni, autore del progetto Europa Adriatica.

 

Il programma

Gli ingegneri saranno accolti a Lussinpiccolo il pomeriggio del 26 giugno da Sanjin Zoretić, Presidente della Comunità degli Italiani. La mattina del 27 giugno, con inizio alle ore 9:00, sarà effettuato un sopralluogo a bordo del veliero Nerezinac presso Bocca Vera, Bocca Falsa e canale di Privlaka. Seguirà la visita al Museo dell’Apoxyómenos e un aperitivo alla Comunità degli Italiani di Lussinpiccolo. Dopo pranzo, alle ore 16:00, è in programma l’incontro di approfondimento con il Sindaco di Lussinpiccolo Ana Kučić e gli ingegneri che faranno sintesi della situazione. Alle ore 17:00 è prevista una conferenza stampa stampa e dialogo con i giornalisti. Lo spettacolo “Strenti de Scarsela”, presentato dalla Comunità degli Italiani di Lussinpiccolo, si terrà alle ore 18:30 presso il Palazzo Fritzi di Lussinpiccolo. A seguire la cena di gala. Il 28 giugno rientro a Venezia con sosta pranzo a Fiume, ospiti dell’Unione Italiana.

Nel corso del meeting sarà presentato l’accordo di partenariato del progetto Adriatic Europe per lo sviluppo sostenibile traguardato all’anno 2025 e articolato in cinque punti chiave: cultura, arte e storia; istruzione e formazione, ricerca e ingegneria; commercio e turismo di qualità; partecipazione e inclusione europea.
Le dichiarazioni

Ana Kučić, Sindaco di Lussinpiccolo: “La nostra città ha il grande piacere di ospitare il gruppo di ingegneri veneziani esperti di idraulica e ambiente. Ci interessa molto l’esperienza di Venezia in merito alla difesa del territorio dal fenomeno delle acque alte e l’impatto dei cambiamenti climatici. Noi siamo impegnati a dare ancora più sicurezza a Lussino e valorizzare le sue eccellenze per fare in modo che siano conosciute e visitate in serenità. Con Venezia ci unisce una lunga storia di relazioni tra le due sponde adriatiche e ci sono buone basi per creare sviluppo sostenibile insieme”.

Mariano Carraro, Presidente Ordine Ingegneri Venezia: “Il Sindaco di Lussinpiccolo (Croazia), insieme alla locale Comunità degli Italiani, ha invitato una delegazione dell’Ordine degli Ingegneri di Venezia per esaminare la situazione di quella città che, analogamente a Venezia, è minacciata dall’innalzamento del livello del mare e, conseguentemente, per proporre qualche soluzione al fine di contenerne gli effetti. A Venezia abbiamo il MOSE. Per Lussinpiccolo si può pensare a qualcosa del genere? Oppure a qualcos’altro? Lo si valuterà nel corso del viaggio previsto per il 26-28 giugno 2023.Ci lusinga e ci stimola che le Autorità di Lussinpiccolo abbiano pensato a noi per affrontare un tema che, in qualche misura, riguarda numerose città costiere. Se Venezia costituisce un esempio ci fa piacere, che non ci fa però dimenticare la preoccupazione di fondo per un problema che ha una scala planetaria. Molte sono le iniziative che si occupano di questo argomento e noi siamo onorati di far parte del gruppo. Daremo conto degli esiti”.

Sanjin Zoretić, Presidente Comunità degli Italiani Lussinpiccolo: “La visita del gruppo di studio dell’Ordine Ingegneri Città Metropolitana di Venezia è una grande opportunità per stabilire stretti legami tra Lussinpiccolo e Venezia, perché entrambe le città si completano a vicenda in molti modi in termini di storia, cultura, ecc. Ingegneri che, con la loro formazione, esperienza e abilità, hanno difeso Venezia dall’alta marea, vengono ora in aiuto della nostra città, la città di Lussinpiccolo. Siamo grati a loro per questo. Questa visita è particolarmente importante per la nostra Comunità degli italiani, che è viva, ma affronta grandi sfide per non perdere la lingua, la cultura e le tradizioni degli italiani, che, insieme ai croati, sono il popolo autoctono dell’isola di Lussino. Sono convinto che il Progetto Europa Adriatica contribuirà in modo significativo alla rivitalizzazione della nostra Comunità e ad un futuro migliore per tutti noi che siamo uniti dal Mare Adriatico.”

Marin Corva, Presidente Giunta Esecutiva dell’Unione Italiana: “Sono felice di dare l’adesione e la collaborazione dell’Unione Italiana che da quasi 80 anni salvaguarda e sviluppa l’identità nazionale, culturale e linguistica degli appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia. Per noi è un piacere fare da ponte di collegamento per il successo di questa importante iniziativa che unisce tecnologia, scienza e valorizzazione di Lussinpiccolo all’interno progetto Adriatic Europe”.

Davide Bradanini, Console Generale d’Italia a Fiume:“Il Consolato Generale d’Italia a Fiume è lieto di concedere il proprio patrocinio all’evento “ingegneri veneziani a Lussinpiccolo”. Gli incontri e gli approfondimenti previsti dal denso programma si concentrano sulla necessità di una comune tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, architettonico e naturalistico del nostro comune mare Adriatico e delle sue splendide coste. Lo scambio di buone pratiche e di progetti è essenziale per affrontare insieme le sfide dello sviluppo sostenibile”.

Sito del progetto: https://adriaticeurope.org/concept