Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
September 24th, 2021
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Lega Nazionale 130 Anni

Iniziative per i 130 anni della Lega Nazionale

Giovedì 8 luglio, nella sede della Lega Nazionale, si è svolta la conferenza stampa di presentazione delle celebrazioni per il 130° anniversario di fondazione del Sodalizio.

Erano presenti il presidente della Lega Nazionale Paolo Sardos Albertini, l’assessore alla Difesa dell’ambiente, all’energia e sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro, in rappresentanza della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, l’assessore alla Scuola, educazione, università e ricerca, decentramento Angela Brandi, in rappresentanza del Comune di Trieste e il presidente del Comitato 130 Diego Guerin.

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato il Comitato Organizzatore delle manifestazioni per la celebrazione del 130° anniversario, composto dal Com.te Diego Guerin (presidente), dal prof. Stefano Pilotto, dal prof. Diego Redivo, dal dott. Andrea Sardos Albertini, dal signor Fulvio Sluga, dal cav. Giorgio Maranzana e dalla dott.ssa Nicole Matteoni.

E’ successivamente intervenuto il Presidente Sardos Albertini che, oltre a rievocare i momenti, le azioni e le figure più importanti della storia del Sodalizio, ha voluto ricordare che la Lega Nazionale è stata insignita della Medaglia d’Oro ai Benemeriti della Scuola, della Cultura e dell’Arte, del Sigillo Trecentesco del Comune di Trieste, della Civica Benemerenza della Città di Trieste con la seguente motivazione:

In segno di gratitudine per l’impegno profuso fin dalla sua fondazione nel 1891, per la conservazione dell’anima italiana di Trieste all’epoca dell’impero asburgico, per il ricongiungimento di Trieste all’Italia nel secondo dopoguerra e per la rivendicazione del diritto di operare affinchè Trieste acquisisca definitivamente il ruolo di capitale morale di tutti gli Italiani dell’Adriatico orientale. 

Dopo gli interventi delle autorità istituzionali presenti, il com.te Guerin, ha presentato gli eventi in programma:

1 settembre – 31 ottobre 2021, Piazza della Borsa

  • Allestimento struttura espositiva e promozionale (seed-box) per incontri, distribuzione materiale, presentazione di volumi, esposizione pannelli espositivi.

13 o 14 settembre 2021

  • Pellegrinaggio alla tomba di Dante Alighieri a Ravenna (700° anniversario della morte del Sommo Poeta) in ricordo di quello effettuato nel 1908 nel quale era stata donata l’ampolla d’argento ed accesa la lampada con l’olio dell’Istria (in attesa di conferma).

30 ottobre 2021, ore 10.00

  • Deposizione di una corona d’alloro al Famedio del Liceo classico “Dante Alighieri” in memoria dei Caduti per l’Italianità di Trieste.

30 ottobre 2021, ore 11.00

  • Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”, cerimonia ufficiale del 130° di fondazione della Lega Nazionale: saluto del presidente della Lega Nazionale avv. Paolo Sardos Albertini, saluto delle autorità, prolusione ufficiale, consegna benemerenze.

5 novembre 2021, ore 17.00

  • Deposizione di una corona d’alloro alla targa posta al pronao della Chiesa di Sant’Antonio Nuovo in ricordo dei Caduti del 5 e 6 novembre 1953, Medaglie d’Oro al Merito Civile.

5 novembre 2021, ore 18.30

  • Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”, concerto offerto alla cittadinanza (ingresso su prenotazione).

8 – 22 novembre 2021, Sala Comunale d’Arte

  • Inaugurazione della mostra storico-documentaristica, presso la Sala Comunale d’Arte di Piazza dell’Unità d’Italia, annullo postale celebrativo.
  • Presentazione della pubblicazione del prof. Diego Redivo “Arte, cultura, cerimonie: Dante emblema della Lega Nazionale”(sala in via di definizione).
  • Presentazione della pubblicazione della dott.ssa Valentina Petaros “Le leggende di Dante in Istria” (sala in via di definizione).

8 – 21 dicembre 2021

  • Inaugurazione della mostra storico-documentaristica  presso la Sala “U. Veruda” del Comune di Trieste.

20 dicembre 2021

  • Cerimonia in ricordo del sacrificio di Guglielmo Oberdan al Sacrario e chiusura delle celebrazioni del 130° anniversario di fondazione.

130LN

E’ stato in seguito presentato alla stampa il manifesto dei 130 anni della Lega Nazionale, opera dell’artista Paola Ramella che si inserisce nel filone iconografico più tradizionale della Lega e che vede accostati immagini e simboli significativi per la storia del Sodalizio. Una figura femminile, la madre patria Italia, che regge un braciere acceso, la scritta “alere flammam” e, sullo sfondo, i cinque monumenti rappresentativi delle città irredente, Gorizia, Trieste, Pola, Fiume e Zara.

L’evento si è concluso con un momento musicale, proposto dalla sassofonista Giovanna Mastella, allieva del Conservatorio “Tartini” di Trieste, che ha eseguito alcuni brani di Debussy, Morricone e Bozza.

Le celebrazioni per il 130° anniversario di fondazione sono svolte in coorganizzazione con il Comune di Trieste e con il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Intervista della webtv TriesteCaffè al Presidente della Lega Nazionale, Avv. Paolo Sardos Albertini: 
http://www.youtube.com/watch?v=5BzZsMBfjEc

Paola Ramella LN 130

Analisi artistica del manifesto dei 130 anni della Lega Nazionale,
opera di Paola Ramella
 

L’opera si inserisce in un filone di immagini realizzate nel corso dei centotrent’ anni di vita della Lega Nazionale che raffigurano e includono al loro interno simboli e frasi ricorrenti ai quali l’autrice della presente opera Paola Ramella si è ispirata e dei quali si è fatta interprete.
Primo fra tutti, per significato e cronologia, l’elemento grafico del braciere ( con tripode romano) presente fin dalla prima incisione realizzata per la Lega Nazionale da Eugenio Scomparini, e riprodotto anche , fra gli altri , da Flumiani e Depero.
Al braciere acceso si abbina la scritta “alere flammam” che ha realizzato mantenendo la grafica utilizzata da Vito Timmel per la Lega Nazionale nel suo manifesto del 1926 e al quale ha voluto tributare questo omaggio essendo la figura di questo straordinario, quanto sfortunato artista, fonte continua di ispirazione nel suo lavoro.
Sullo sfondo sono stati inseriti i cinque monumenti delle città irredente del litorale adriatico, che vengono ripetutamente riprodotti e talora sostituiti dai corrispondenti stemmi, nelle cartoline e nei calendari commemorativi della Lega Nazionale.
I monumenti si riferiscono alle città di Gorizia, Trieste, Pola , Fiume e Zara e sono adagiati sulla costa adriatica in corrispondenza del loro sito effettivo. Le cinque città sono illuminate da cinque stelle, l’elemento della stella è anch’esso ricorrente nella iconografia della Lega Nazionale, in quanto sulle cinque punte venivano inseriti i cinque stemmi.
Il contributo personale dell’autrice Paola Ramella all’immaginario storico della Lega Nazionale consiste invece nella figura della Madre Patria che, custode della fiamma, stende la mano sopra il braciere le cui faville vanno ad illuminare la costa lontana.
Essa, l’Italia Turrita, tiene saldo in mano lo scudo raffigurante lo stemma della città di Trieste, l’unica completamente sul suolo italiano ad oggi.
La sagoma della figura femminile è la riproduzione della statua di Piazza Unità che simboleggia l’acqua salata sulla facciata del Palazzo della Regione, questo ad indicare la imprescindibile compenetrazione che terra e mare hanno nella identificazione della nostra Patria.
L’ Italia, infine, indossa i calzari romani a simboleggiare la forza dell’appoggio nella tradizione storica e la sua origine.
Alla fermezza che deve trasmettere l’immagine femminile vengono abbinate, in una cascata, le rose, che scendono dal drappo ornamentale del braciere ad introdurre così l’elemento irrinunciabile della grazia.
Sopra la cifra commemorativa dei centotrenta anni si dipana il tricolore che omaggia, nella sua soluzione grafica, la bella immagine che Ireneo Ravalico realizzò nel 1948.

 ”LA BANCARELLA 2021

GUARDA LA DIRETTA

×