Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
May 18th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Stelli Micich Guiducci Loria Foibe Esodo Memoria Aracne

Presentazione a Librixia di “Foibe. Esodo. Memoria” con Marino Micich

Proseguono gli eventi dell’edizione 2023 de La Bancarella. Salone del libro dell’Adriatico orientale organizzata dal Centro di Documentazione Multimediale della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata che quest’anno si svolge nell’ambito di Librixia. Salone del libro e della cultura di Brescia. La proficua collaborazione dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia con la casa editrice Sestante ha portato a pubblicazioni inerenti l’Esodo giuliano-dalmata in Lombardia e adesso ha consentito anche di realizzare in sinergia uno stand librario a Librixia in cui le principali sigle dell’associazionismo della diaspora adriatica hanno potuto esporre la propria produzione libraria più recente, proprio nell’anno in cui Brescia è Capitale italiana della cultura congiuntamente a Bergamo.

Nella prestigiosa cornice di Librixia si compie pure un altro passo delle iniziative che gli esuli adriatici possono realizzare grazie alla ben più che decennale collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito. Mercoledì 27 settembre, infatti, il MIM organizza alle ore 10:00 presso l’Agrobresciano Arena in Piazza della Vittoria un incontro nell’ambito del progetto “Una Biblioteca in ogni Scuola”, al termine del quale alle ore 11:00 Marino Micich presenterà il volume Foibe, Esodo, Memoria. Il lungo dramma dell’italianità nelle terre dell’Adriatico orientale (Aracne Editore, Roma 2023).

Si tratta di un volume realizzato da Micich assieme a Pier Luigi Guiducci, Emiliano Loria e Gianni Stelli in cui vengono analizzati gli eccidi degli italiani avvenuti in Venezia Giulia, Carnaro e Dalmazia all’indomani del secondo conflitto mondiale e l’esodo dei giuliano-dalmati dalle loro terre d’origine, che di quelle violenze fu in qualche modo la conseguenza. Il dramma delle foibe emerge come un caso particolare di quella epurazione preventiva che ha caratterizzato l’avvento al potere dei regimi comunisti nel corso del Novecento e di cui la persecuzione sistematica della religione costituisce un aspetto essenziale. La vicenda dell’esodo e dell’accoglienza in Italia viene ripercorsa nelle sue motivazioni e nei suoi molteplici risvolti, e attraverso le testimonianze dirette dei profughi dall’Istria, da Fiume e da Zara.

Stelli in particolare fornisce nel suo contributo un’analisi delle foibe, Micich si occupa delle varie fasi dell’Esodo e dell’accoglienza in Italia dei profughi, Guiducci illustra la persecuzione della Chiesa in Istria, Croazia e Bosnia-Erzegovina, mentre Loria infine presenta una raccolta di testimonianze di esuli istriani, fiumani e zaratini. Si tratta di un testo uscito in concomitanza con il Giorno del Ricordo 2023 e che per la sua chiarezza espositiva può risultare prezioso anche come strumento didattico per affrontare nelle scuole la storia della frontiera adriatica.