Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
January 27th, 2022
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Marcel Tyberg Musicista Ebreo Fiume. Abbazia Eliminato Ad Auschwitz B

Il ricordo di Marcel Tyberg e del prof. Enrico Mihich esule fiumano

Marcel Tyberg è stato un musicista di origini ebraiche polacche (Tee-berg) nato a Vienna  il 27 gennaio 1893, che fu eliminato nel campo di sterminio nazista di Auschwitz il 31 dicembre 1944.  Tyberg da Vienna ad Abbazia (Fiume) Marcel Tyberg proveniente da una famiglia di musicisti, studiò musica sin da giovanissimo ed ebbe la possibilità di frequentare a Vienna il virtuoso violinista Jan Kubelik e di divenire amico di un altro violinista, poi direttore di orchestra viennese Rodolfo Lipizer. Nel 1916 la famiglia Tyberg, in pieno conflitto mondiale, si trasferì da Vienna ad Abbazia, splendida località turistica balneare a pochi chilometri da Fiume e conosciuta come la “perla...
Museo Archivio Storico Di Fiume

La Società di Studi Fiumani a Roma con archivio e museo

La Società di Studi Fiumani e l’Archivio Museo storico di Fiume ha sede nel Quartiere Giuliano-Dalmata di Roma dal 1960 e offre un servizio gratuito giornaliero alla cittadinanza, agli studenti e ai ricercatori universitari. Sorta in esilio autonomamente e con i soli contributi degli esuli fiumani, da anni è un ente riconosciuto dal Ministero per beni culturali e dalla Soprintendenza dei beni archivistici e museali del Lazio. Dal 2004 è un ente riconosciuto dalla l. 92/2004 “Il Giorno del Ricordo”. La SSF pubblica semestralmente la Rivista di studi adriatici ‘FIUME’ e possiede: a) un archivio con oltre 120.000 documenti, in parte informatizzati e in corso di...
MattarellaRicordo

La legge 92/2004 del Giorno del Ricordo vuol dire Madre-Patria, solidarietà, democrazia, libertà.

Va ' pensiero...Patria o Madre-Patria, la terra degli avi. Si parla molto ultimamente di Patria in Italia per scopi politici e di identità culturale. È un bene che se ne parli e se ne riscopra il valore antico e ideale. Un termine che nel lungo secondo dopoguerra divenne desueto e ostico alla cultura politica dominante del pensiero unico, che utilizzava volentieri l'antifascismo per uniformare a sé ogni forma di azione e di pensiero politico alternativo. Un noto intellettuale, Galli Della Loggia, parlò anni fa in un suo saggio di " Morte della Patria", denunciando e cercando di spiegare un lungo e ingiusto processo di rimozione di un alto concetto ideale, culturale e storico. Carlo...
38033

Foibe e uso pubblico della storia

Le polemiche strumentali non aiutano a costruire un ponte tra passato e presente europeo. Proseguono con nuovi protagonisti le esternazioni sul dramma delle foibe giuliane, che spesso giungono a voler letteralmente abolire la legge 92/2004. Su quale attinenza bizzarra ci sia per voler ribaltare un voto quasi unanime del parlamento italiano a favore di una legge, che ha inteso collegare la memoria degli esuli giuliano-dalmati con la storia nazionale ed europea, non intendo soffermarmi in questa sede. Ovviamente tale legge, che ha istituito il Giorno del Ricordo delle sofferenze vissute dalle popolazioni italiane dell'Istria, Fiume e Dalmazia non può né deve essere abolita in base alle...
Guida Al Museo Storico Di Fiume

30 anni di dialogo tra Fiume e gli esuli fiumani

Fiume, 1991-2021. Quest'anno ricorrono i primi 30 anni di dialogo con la città di origine da parte delle associazioni fondate dagli esuli fiumani: Società di Studi Fiumani e Associazione Fiumani Italiani nel Mondo - Libero Comune di Fiume in Esilio (AFIM-Lcfe). Nel libro a cura di Giovanni Stelli e Marino Micich edito nel 2010 viene narrato il lungo percorso di civiltà e cultura europea, che ha permesso il ritorno culturale degli esuli fiumani nella città di origine, oggi appartenente alla Repubblica di Croazia.   A fine ottobre ci sarà proprio nel capoluogo del Carnaro il raduno dei fiumani promosso dall'AFIM-Lcfe presieduta da Franco Papetti. Una iniziativa impensabile fino...
MattarellaRicordo

Una memoria corta e divisiva contro il Giorno del Ricordo

Replica ulteriore al Prof. Tomaso Montanari, contrario alla l. 92/2004, istitutiva del Giorno del Ricordo e a favore della quale votò a favore lo stesso Senatore della minoranza slovena Miloš Budin, eletto nelle file dei DS.   A tutti coloro che vorrebbero abolire il Giorno del Ricordo, con il prof. Montanari in testa, vanno sempre ricordati i dati delle votazioni espressi alla Camera: su 521 deputati presenti, favorevoli 502, contrari 14, astenuti 4. Votarono favorevolmente i gruppi politici Alleanza Nazionale, Democratici di Sinistra DS, Forza Italia, Lega Nord, Margherita, Unione di Centro UDC, Gruppo Misto. Contrari alla legge Rifondazione comunista e Comunisti Italiani....
Foiba Di Basovizza 01

Difendere il Giorno del Ricordo e la memoria di Foibe ed Esodo

Incontro dibattito sulle foibe e l'uso della storia tenutosi a Roma al liceo Nomentano di Roma nel pomeriggio di ieri 12 ottobre con pubblico ampiamente composto da docenti. Partecipanti Eric Gobetti (autore del libello giustificazionista "E allora le foibe?"), Tomaso Montanari (neorettore dell'Università per Stranieri di Siena ma recente protagonista di dichiarazioni contrarie al Giorno del Ricordo e giustificazioniste) e Marino Micich ( Società di studi fiumani - Archivio Museo storico di Fiume). In sostanza Gobetti e Montanari hanno ribadito la loro nota posizione sulle foibe, sull' esodo giuliano dalmata e soprattutto per una buona parte del convegno i due suddetti invitati hanno...
FB IMG 1630665214201

Prendiamo la vittoria

La Società di Studi Fiumani è lieta di annunciare l'uscita, per la sua collana editoriale Strumenti, del volume "Prendiamo la Vittoria. Catalogo dei Volantini e Manifesti a firma di Gabriele d'Annunzio (Fiume 1919-1920)", a cura di Emiliano Loria e Renato Atzeri, con Prefazione di Giordano Bruno Guerri e Introduzione di Giovanni Stelli. Il volume è stato stampato in 250 copie numerate, grazie al contributo del Governo italiano ai sensi della L.72/2001 e s.m. Si tratta della raccolta completa dei volantini e manifesti (94 in tutto) conservati presso l'Archivio Museo Storico di Fiume della Società di Studi Fiumani (diretto da Marino Micich), in originale o in copia...
MattarellaRicordo

Giù le mani dal Giorno del Ricordo

Il Giorno del Ricordo appartiene innanzitutto alla comunità Giulia-dalmata ed ottenne il voto del 95% dei Parlamentari. La storiografia della sinistra legata alle suggestioni del vecchio PCI scarica la responsabilità storica dell'esodo Giuliano-dalmata prima sull'Italia liberale (per essi conta un fatto... che il Risorgimento non lo hanno fatto le masse popolari, le quali non hanno voluto l'entrata dell'Italia nella guerra 1915-'18 per Trento e Trieste) e poi con molta decisione sul regime fascista. Stabiliscono, inoltre, nelle loro sintesi un curioso rapporto di causa-effetto nel leggere la storia del confine orientale. I vari Montanari  Barbero, D'Orsi, Gobetti et altri non...
Esuli Pola

Giustizia storica per il popolo dell’Esodo

Siamo alle solite... gli esuli giuliano-dalmati in mezzo alle dispute politiche   Articolo di Carlo Greppi su Domani “Foibe, fascismo, Resistenza. Da molti anni raccontiamo la storia a rovescio”: http://www.editorialedomani.it/idee/cultura/italia-storia-memoria-foibe-fascismo-resistenza-fratelli-ditalia-o0hijdmf   Ora il Giorno del Ricordo è, secondo Gobetti e molti altri, diventato “La Giornata della Memoria Fascista”... Il pur legittimo dibattito sulle memorie, non deve però prevalere sul diritto acquisito del ricordo a livello nazionale delle tragedie che hanno colpito la Comunità degli esuli giuliano-dalmati. Una massa di oltre 300.000 persone che...

 ”VERITA’ INFOIBATE
Il Ricordo a Bergamo

GUARDA LA DIRETTA

Intervengono:
Fausto Biloslavo il Giornale
Matteo Carnieletto il Giornale
Maria Elena Depetroni Anvgd Bg
Coordinamento : Viviana Facchinetti

×