Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
February 29th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Cover5

Torna a Trieste “La Bancarella” (16/19 ottobre 2014)

Quattro importanti giornate tutte destinate alla koinè culturale dell’Adriatico orientale. Pubblicazioni editoriali, progetti in corso d’opera e in fase di ultimazione, dibattiti e presentazioni: il tutto nella cornice di una elegante tendo-struttura eretta per l’occasione nella centralissima e suggestiva Piazza Sant’Antonio Nuovo a Trieste. È “La Bancarella – Salone del Libro dell’Adriatico orientale”, giunto nel 2014, con crescente successo, alla sua più recente edizione. Da giovedì 16 a domenica 19 ottobre la rassegna – ideata e coordinata da CDM e UPT – si svolgerà nel segno della visibile continuità con l’espressione culturale di lingua italiana localizzata lungo le sponde dell’Alto Adriatico, rivolgendo una particolare attenzione anche alle comunità nazionali italiane di Slovenia e Croazia nel solco del comune cammino europeo.

La vasta famiglia dell’associazionismo giuliano-dalmata, le istituzioni culturali e quelle scientifiche si confronteranno nel corso delle giornate di appuntamenti con giornalisti, accademici, musicisti, personalità pubbliche e politiche di rilevanza nazionale. Il tutto a testimoniare come le vicende dell’Adriatico orientale costituiscano un importante tassello della memoria, della storia e del futuro della nostra Penisola. La struttura de “La Bancarella” 2014 prevede tre giornate tematiche: La memoria e gli anniversari. Il territorio, le donne e gli uomini. Dalla memoria alla storia.

Spazio alla cultura e agli approfondimenti a tutto campo: libri e tavole rotonde, ma anche testimonianze del passato e del presente, folklore e colori. Gusto e musica. «Questa ormai storica rassegna – ha spiegato Renzo Codarin, Presidente del CDM, in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’evento triestino – rappresenta un’occorrenza importante che il CDM, assieme all’Università Popolare di Trieste offre alla città e non solo: un’interessante vetrina grazie alla quale conoscere tantissime pubblicazioni che documentano la cultura e la storia della Venezia Giulia, dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia. Di terre al di qua e al di là del confine. “La Bancarella” è il frutto di una sinergia molto positiva che sicuramente verrà apprezzata in quanto il programma della manifestazione è veramente di grande qualità  e levatura»

Numerose, quest’anno, le ricorrenze che verranno celebrate: prima fra tutte il decennale di istituzione del “Giorno del Ricordo” (10 febbraio). Si rifletterà sulle suggestioni – nuove e risalenti – dell’europeismo e del panorama internazionale. Sulle tragedie mai dimenticate. Sulle vicende belliche dei due conflitti mondiali, sull’esodo e sui preziosi frutti del lavoro delle molte sigle associative presenti.

L’inaugurazione avrà luogo giovedì 16 ottobre alle ore 17.30 alla presenza di Mons. Giampaolo Crepaldi, vescovo di Trieste. Dal 10 al 12 ottobre, “La Bancarella” sarà presente con un proprio stand nell’ambito della Barcolana. Il programma della rassegna sarà presentato lunedì 13 ottobre alle ore 15.00 a Fiume presso la Comunità degli Italiani (Palazzo Modello) e ancora mercoledì 15 ottobre alle ore 12.30 a Lussinpiccolo presso la Comunità degli Italiani (Villa Perla).

La manifestazione è resa possibile grazie all’autorevole contributo del MiBAC e all’adesione di numerosi, prestigiosi enti e associazioni (Associazione delle Comunità Istriane; Associazione Dalmati Italiani nel Mondo-Libero Comune di Zara in Esilio; Associazione Libero Comune di Pola in Esilio; ANVGD – Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia; CDM – Centro Documentazione Multimediale della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata di Trieste; Centro di Ricerche Storiche di Rovigno; Associazione Coordinamento Adriatico; Edit; FederEsuli; IRCI – Istituto Regionale per la Cultura Istriano-Fiumano-Dalmata; IRSML Friuli Venezia Giulia – Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia; Lega Nazionale; Radio Capodistria; Società Dalmata di Storia Patria (Roma e Venezia); Società di Studi Fiumani; Unione degli Istriani – Libera Provincia dell’Istria in esilio; Unione degli Italiani; UPT – Università Popolare di Trieste e «La nuova Voce Giuliana».

Programma degli eventi, aggiornamenti e approfondimenti su ‹www.salonebancarella.it›

Informazioni presso Università Popolare di Trieste: tel. ‹(+39)040 6705111› – Ufficio stampa Gianfranco Terzoli: mob. ‹(+39)3388313036›.