Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
July 21st, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

CONI 2 Libro Sport Fiumano

“Un Fiume di sport”. Ricordata l’epopea degli sportivi di Fiume italiana.

Presentato al Coni, Foro Italico, con grande successo, il Libro di Pamich – Roberti “La Grande avventura dello Sport fiumano”. Il libro è stato edito da Aracne col contributo della Società di Studi Fiumani.

Presenti anche i campioni Nino Benevenuti (esule istriano) e Nicola Pietrangeli, grande amico dei tennisti fiumani Sirola e Cucelli.

“La grande avventura dello sport fiumano” di Roberto Roberti e Abdon Pamich, segnala il giornalista Fabio Massimo Penna, è il punto di arrivo di una ricerca storica originale e unica ma resa complessa dalla difficoltà oggettiva nel reperire notizie (a causa dell’esodo molto materiale di archivio è andato perduto). Roberti e Pamich realizzano un testo innovativo e inedito inoltrandosi su di un territorio immacolato, non dissodato dalle ricerche di altri studiosi. Storicizzare gli eventi inerenti le attività sportive a Fiume significa salvare dall’oblio una parte importante della vita e della tradizione della città quarnerina”.

Alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò e davati a un numeroso e qualificato pubblico (citati i saluti della Presidente della Comunià italiana di Fiume Orietta Marot e di Irene Mestrovich; del Sindaco del LIbero Comune di Pola in esilio Tullio Canevari in ricordo di Roberto Roberti nativo di Pola e degli esuli Rodolfo Decleva e Tito Sidari, presente la vice presidente dell’ANVGD Nazionale Donatella Schurzel) si è tenuta la presentazione del libro “La Grande avventura dello Sport fiumano”. La manifestazione moderata da Marino Micich, direttore dell’Archivio Museo storico di Fiume, si è aperta con l’omaggio musicale di Francesco Squarcia, applauditissimo dopo la sua esecuzione, che ha voluto accompagnare una poesia di Pamich dedicata al Quarnero, letta con tanta delicatezza da Stefania figlia del maestro fiumano. Hanno fatto seguito gli interventi di Amleto Ballarini, presidente della Società di Studi Fiumani, che ha ricordato l’esodo da Fiume provocato dal regime comunista jugoslavo, le peripezie della città nel corso del Novecento, coniugando il passo della storia con il ricordo di tanti atleti, che hanno onorato la città quarnerina e lo sport nonostante tutte le difficoltà alle quali andarono incontro, come Ezio Loik del grande Torino, i fratelli Varglien della Juventus, Giuliano Koten, il tennista Orlando Sirola, il nuotatore Alessandro Comandini e tanti altri. Il giornalista sportivo Vanni Loriga ha ricordato annedoti molto interessanti sulle imprese di marcia di Abdon Pamich e alcuni episodi di vita legati all’amicizia con Roberto Roberti (scomparso nel corso del 2016). Sono stati ricordati da Abdon Pamich altri campioni come Rodolfo Volk, grande attaccante della Roma negli anni Trenta, le imprese dei canottieri dell’Eneo e infine l’amico Roberto Roberti senza il quale il libro probabilmente non avrebbe avuto luce. Molto apprezzati sono stati i saluti che hanno portato i campioni Nino Benevenuti e Nicola Pietrangeli testimoni di uno sport di altri tempi, in cui la passione sportiva era molto più vicina agli ideali olimpici e vissuta con onestà e semplicità. La manifestazione si è conclusa con i saluti del Presidente Malagò affiancato dal Segretario Generale Fabbricini. Infine Marino Micich ha annunciato che il 12 febbraio 2017 si terrà la IV edizione della “Corsa del Ricordo” organizzata dall’ASI di Roma nel Quartiere Giuliano-Dalmata.

Società di Studi Fiumani, 18 gennaio 2017