Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
September 24th, 2021
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

46

La fortezza di Sebenico in un progetto europeo

Un festival all’interno delle Fortezze Europee, in primis la cinta magistrale scaligera. Quattro eventi, in quattro nazioni, per quattro settimane con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio storico e architettonico delle mura e dei forti attraverso l’arte. Verona è capofila di questo progetto per ottenere il finanziamento europeo da 1 milione e 200 mila euro. Il lavoro è stato presentato a più mani, insieme alle città di Sebenico (Croazia), Grudziadz (Polonia) e Rasnov (Romania). Un’idea inedita con la quale il raggruppamento ha partecipato al bando nell’ambito del Programma Europa Creativa.

 

Il progetto si avvale della partnership di due organizzazioni internazionali, con sede a Berlino: la rete Forte Cultura, presente in 23 paesi europei, ed Eccofort, struttura specializzata in consulenze e servizi per la valorizzazione del patrimonio fortificato.

 

Per la prima volta, nelle fortezze verrà sviluppato un programma transnazionale. Una modalità per uscire dalle logiche territoriali e attrarre un turismo di ampio respiro. Attraverso 4 progetti di ‘Artists in residence’, ossia reti di artisti e curatori i cui partecipanti saranno selezionati con un bando a livello europeo. Ciascuna delle 4 istituzioni ospitanti produrrà uno spettacolo originale che avrà lo scopo di promuovere la particolare identità culturale delle città in un’ottica contemporanea e rivolta al futuro. Un’occasione di rilancio a livello internazionale dei luoghi fortificati che potrebbe diventare realtà per l’estate 2023.

 

Questa mattina, in diretta streaming, l’assessore al Turismo e ai Rapporti Unesco Francesca Toffali ha annunciato la partecipazione al bando e ha illustrato il progetto già depositato. Erano presenti Filippo Cailotto, consulente per la stesura dell’“European Fortress Festival, e il dirigente delle Politiche comunitarie e Rapporti UE Giuseppe Baratta. “Le nostre fortificazioni, che sono patrimonio storico e artistico della città, saranno cuore pulsante di un festival internazionale – ha detto Toffali -. Un progetto che punta a valorizzare mura e forti di ogni realtà che partecipa al bando, mettendo in rete diversi territori, attraverso una modalità di azione nuova. Una programmazione strutturata pensata per tempo che ci consente di concorrere per questo importante finanziamento”. “Nasce una partnership con le città fortificate d’Europa – ha aggiunto Cailotto, un network che permetterà al progetto di crescere, anche in vista di una seconda fase. Artisti ed eventi saranno a servizio del patrimonio storico cittadino che così potrà essere conosciuto fuori dai confini cittadini e nazionali”.

Fonte: L’Adige – 08/09/2021

 ”LA BANCARELLA 2021

GUARDA LA DIRETTA

×