Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
February 24th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

10494560 1396737783880069 1846577623781996274 N

Raduno dalmata

Si è svolto sabato 24 e domenica 25 settembre a Senigallia il 63° Raduno nazionale dei Dalmati. La mattina di sabato 24 settembre, nell’Auditorium della chiesa dei Cancelli, ha avuto luogo il tradizionale Incontro con la cultura dalmata, dove la prof.ssa Adriana Ivanov ha menzionato numerosi libri di argomento dalmata usciti da un anno a questa parte. Inoltre Lucio Toth, Luciano Monzali e Giorgio Baroni hanno presentato direttamente le loro ultime fatiche editoriali. Nel pomeriggio si è riunito in forma pubblica il Consiglio comunale, che per il quinquennio 2016-2021 ha rieletto, all’unanimità con due astensioni, Franco Luxardo sindaco ed eletto la nuova Giunta, composta da 12 membri: Giorgio Varisco, Antonio Concina, Elisabetta Barich, Adriana Ivanov Danieli, Giovanni Grigillo, Walter Matulich, Elio Ricciardi, Serena Ziliotto, Franco Rismondo, Gioia Calussi, Giovanni Salghetti Drioli, Corrado Vecchi. La sera si è tenuta una cena di gala al Sembhotel, con successiva consegna del 20° Premio “Niccolò Tommaseo” a Marco Balich, di origini dalmate, autore dell’Albero della Vita, simbolo dell’Expo di Milano 2015. E’ seguita la proiezione di filmati sulla Dalmazia. La mattina di domenica 25 settembre i radunisti hanno assistito nel duomo di Senigallia alla messa in memoria dei loro defunti. Quindi hanno deposto una corona d’alloro al monumento ai Caduti, con la partecipazione della Fanfara dei Bersaglieri di Jesi e del sindaco di Senigallia. A seguire, nell’Auditorium della chiesa dei Cancelli, si è svolta in forma pubblica l’Assemblea generale dei soci. Tra gli ospiti sono intervenuti il presidente di FederEsuli Antonio Ballarin, il presidente del Libero Comune di Fiume in Esilio Guido Brazzoduro, il presidente dell’ANVGD Renzo Codarin e il presidente dell’Associazione delle Comunità Istriane Manuele Braico.

L’Arena di Pola, 1 ottobre 2016