Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
April 22nd, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Vigneto Istria Vinistra

L’Istria regione vinicola mondiale

Con la cerimonia solenne di passaggio delle consegne per l’organizzazione dell’ospitalità alla Regione vinicola di Guanajuato, in Messico, è terminata l’edizione parentina del Concours Mondial de Bruxelles, che in Istria ha celebrato la sua 30ª edizione.

“Questo è il maggiore evento organizzato finora da Vinistra e abbiamo fatto il possibile per presentare l’Istria e la Croazia alla giuria di questa prestigiosa manifestazione nel migliore dei modi, attraverso un’esperienza eccellente, la visita alle cantine vinicole e alle nostre maggiori attrazioni. Questo non sarebbe stato possibile senza i nostri partner e i produttori di vino, membri di Vinistra, che si sono impegnati a presentare agli esperti di tutto il mondo impegnati nella valutazione dei vini il meglio di ciò che abbiamo, ovviamente con particolare attenzione alla Malvasia e al Terrano. L’Istria si è confermata ancora una volta una regione vinicola rappresentativa, con un’eccezionale qualità vinicola e meravigliose cantine familiari. Le reazioni dei partecipanti al 30º Concours Mondial de Bruxelles sono fantastiche e questo ci rende estremamente felici come ospitanti”, ha affermato il presidente di Vinistra, l’associazione regionale dei vitivinicoltori dell’Istria, Luka Rossi, congratulandosi con il governatore di Guanajuato, Diego Sinhué Rodríguez, per l’assegnazione dell’incarico di organizzare l’edizione del 2024 dell’importante evento.
Soddisfatto per il successo della manifestazione anche il presidente della Regione istriana Boris Miletić: “Spero che abbiate scoperto questo piccolo angolo di paradiso, che vi siate divertiti molto dopo la valutazione nella palestra di Žatika, che tornerete a casa ricchi di nuove esperienze e bei ricordi e che tornerete nuovamente in Istria e in Croazia. Oggi, quando tutti parlano di futuro e d’intelligenza artificiale, possiamo essere certi che questa non batterà mai gli umani quando si tratta di produzione di vino. Sono convinto che la Regione di Guanajuato sarà un eccellente ospitante; auguro loro tutto il meglio nel 2024 e ringrazio ancora una volta il Concours Mondial de Bruxelles per aver designato l’Istria per ospitare l’evento di quest’anno”.

Tra i 320 giudici pure 16 croati
Il Concours mondial de Bruxelles è tra le valutazioni enologiche più apprezzate al mondo. Nella palestra di Žatika sono intervenuti 320 valutatori, giunti da 50 Paesi, tra cui 16 giudici croati: Ivan Jug, Marijan Bubola, Ivan Damjanić, Josip Barišić, Sandi Paris, Danijela Katarinčić, Matea Jagar, Marko Krstačić, Toni Babić, Toni Batel, Filip Božić, Ana Marija Jagatić Korenika, Sanja Radeka, Saša Špiranec, Tomislav Tuđen e Josip Orišković. Sono stati valutati 7.504 campioni di vino e i risultati saranno resi noti sulle pagine ufficiali del Concours Mondial de Bruxelles il 23 maggio alle ore 12.
Per ospitare l’evento, a Žatika sono stati disposti ​​600 tavoli e più di 500 sedie. La valutazione ha impegnato per tre giorni 50 camerieri della Plava Laguna e 55 studenti delle medie superiori di Osijek, Virovitica, Buie, Pola, Rovigno e Parenzo. Agli eventi enogastronomici hanno partecipato i frequentanti l’Accademia culinaria della Plava Laguna, nei cui alberghi hanno soggiornato più di 600 partecipanti al Concours Mondial de Bruxelles. “Un simile evento enologico in Croazia e nella Regione più ampia non è ancora avvenuto; si può affermare con certezza che questa è la Lega dei Campioni del mondo del vino”, ha dichiarato Emil Perdec, sommellier della Plava Laguna, partner logistico di Vinistra a quest’evento enologico internazionale, estremamente importante per la promozione dei vini istriani e dell’Istria nel mondo.

Un’organizzazione impeccabile
Baudouin Havaux, presidente del Concours mondial de Bruxelles, ha espresso grande soddisfazione per l’impeccabile organizzazione della manifestazione e l’ottima atmosfera. “Vorrei congratularmi con Vinistra e i suoi partner per l’ottimo lavoro svolto. Siamo impressionati dalle bellissime cantine istriane, dalla vostra eccezionale Malvasia e del Terrano, dai paesaggi attraenti e dalle bellezze dell’Istria. Sicuramente in futuro visiterò anche privatamente la vostra bellissima Regione vinicola”, ha dichiarato Havaux.
Con l’organizzazione di questa gara internazionale di valutazione, Vinistra ha confermato ancora una volta di primeggiare in quanto a tendenze enologiche in Croazia. Ricorderemo che quest’impegnativo evento si è tenuto solo pochi giorni dopo la 29ª edizione di Vinistra.

Denis Visintin
Fonte: La Voce del Popolo – 16/05/2023