Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
February 6th, 2023
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Diego Zandel I Confini Dell Odio

Nuova edizione de “I confini dell’odio” di Diego Zandel

I confini dell’odio di Diego Zandel è un romanzo provocatorio e avvincente sulla guerra interetnica nella ex Jugoslavia, che ha portato alla dissoluzione della stessa, guerra della quale ricorre il trentennale del suo inizio. Uscito originariamente nel 2002 per i tipi di Aragno, racconta una storia di violenze e di addolorata pietà.

Un figlio, Bruno Lednaz, accompagna la salma del padre, che aveva chiesto di essere sepolto a Fiume, sua città natale, allora italiana, poi jugoslava, e oggi, dopo la guerra nei Balcani, croata. Da pochi mesi è stato firmato a Dayton, negli Stati Uniti, l’accordo di pace che sancisce, dopo quattro, lunghi, anni di guerra, la divisione dei territori tra croati, serbi, bosniaci e serbo-bosniaci. Ciò nonostante, ai confini, è ancora vivo l’odio innescato dalla guerra. Bruno se ne accorge quando, in attesa di un posto al cimitero per il padre, decide di accompagnare un parente in Lika, una regione della Croazia. Da quel momento comincia per lui una tragica odissea, che lo porterà a scoprire, attraverso una serie di avventure, passioni, dolori e tradimenti, gli sporchi interessi che si nascondono dietro una guerra.

Diego Zandel, conoscitore dei Balcani, tra gli autori del documentario di Rai Cinema “Hotel Sarajevo” sull’assedio della città bosniaca, durato dal 5 aprile 1992 al 29 febbraio 1996, con questo romanzo ci conduce sui luoghi della guerra per ricordarci, con questa riedizione del romanzo, mentre è in corso un’altra guerra nel cuore dell’Europa, il valore della pace.

Dall’Introduzione ”I confini dell’odio, un grande romanzo ‘mitteleuropeo’ di guerra” di Andrea Di Consoli:

Di quel groviglio che sono i Balcani; o meglio: dal riverbero italiano ai confini orientali di quel feroce guazzabuglio che, per dirla con Churchill, ‘produce più storia di quanta ne possa consumare’, Diego Zandel è, nella letteratura italiana a cavallo tra fine ’900 e primi del secolo nuovo, uno degli scrittori più intensi e appassionati. Con ‘I confini dell’odio’, che fu pubblicato nel 2002 dalla casa editrice allora diretta dal compianto Raffaele Crovi, Zandel ha scritto il miglior romanzo italiano sulle guerre scoppiate nella ex Jugoslavia post titina.

Diego Zandel, I confini dell’odio, Gammarò, Novi Ligure 2022, 160 pp.

 

 ”VERITA’ INFOIBATE
Il Ricordo a Bergamo

GUARDA LA DIRETTA

Intervengono:
Fausto Biloslavo il Giornale
Matteo Carnieletto il Giornale
Maria Elena Depetroni Anvgd Bg
Coordinamento : Viviana Facchinetti

×