Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
December 6th, 2021
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

La2409vi

Dal turismo alla cucina, passando per arte e letteratura alla Bancarella

Secondo giorno della Bancarella, la rassegna organizzata dal Centro di Documentazione Multimediale della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata (CDM) con il supporto del Comitato provinciale di Trieste dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, all’insegna dello svago. Tema del giorno era infatti “Il turismo fra storia e reti future”.

Nel corso della giornata è stato fatto un tuffo nelle mode vacanziere del passato attraverso la visione delle Terre dell’Adriatico Orientale da parte del Touring Club Italiano. Solo un evento per il mattino, concernente la Venezia Giulia nelle guide storiche del Touring Club Italiano. A conversare con l’architetto Emanuele Bugli, consigliere nazionale dell’Anvgd, la professoressa Ester Capuzzo, Luciano Mornacchi, direttore commerciale del Touring Editore e Andrea Ungari, professore ordinario di storia contemporanea. Molti gli aspetti trattati nei cento anni presi in considerazione, su tutti i modi con i quali la principale associazione legata al mondo del turismo italiano ha cambiato il suo approccio nel corso degli anni nei confronti delle terre dell’Adriatico Orientale. Particolarmente significative le illustrazioni concernenti la Venezia Giulia a cavallo delle due guerre mondiali.

Piazza S.Antonio, Conferenza La Bancarella 24 settembre 2021 ore 11.30

Alle 15.30 con il cluster “Italiani visitate l’Italia: politiche e dinamiche turistiche lungo lo Stivale tra le due guerre mondiali”, di Ester Capuzzo, con la partecipazione di Andrea Ungari e Giuseppe Parlato, questa parte della storia strettamente collegata al turismo è stata ulteriormente approfondita.  Subito dopo è stata la volta della presentazione del progetto podcast: “Foibe e Giorno del Ricordo, un percorso storico contro le semplificazioni e le ideologizzazioni”, nel corso del quale, assieme ad Andrea Ungari, Petra Di Laghi, Gianni Oliva, Diego Lazzarich e Giuseppe Parlato si è approfondito il percorso e le motivazioni che hanno portato alcuni negazionisti a trattare in modo oltremodo superficiale il tema della tragedia delle foibe.

La Bancarella, 24 Settembre 2021, 0re 17.30

Importante il riscontro avuto dall’esposizione dell’accordo sottoscritto lo scorso 29 luglio a Zagabria tra Federesuli e Unione Italiana, alla presenza di Giuseppe De Vergottini, presidente della Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati, Marko Gregorič in rappresentanza del presidente dell’Unione Italiana dell’Istria, Maurizio Tremul, Giorgio Tessarolo, vicepresidente delle Comunità Istriane e membro della commissione sulla legge 72, Davide Bradanini, Console italiano a Fiume e Franco Papetti, vicepresidente della stessa Federesuli. Un accordo, come sottolineato a più riprese dai presenti, che rappresenta un importante salto di qualità nelle relazioni tra le organizzazioni rappresentative del mondo degli Esuli e della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia, con l’obiettivo di promuovere attività culturali e istituzionali finalizzate alla tutela e alla valorizzazione delle identità culturali e storiche dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, stimolando in particolar modo l’elaborazione di progetti comuni. L’incontro è stato moderato dal presidente nazionale dell’Anvgd e del Cdm, Renzo Codarin.

La Bancarella, 24 Settembre 2021, 0re 18.30

La giornata si è conclusa con il cinema: in serata sono stati presentati i documentari su “Il Bosco di San Marco” relativo all’area boschiva attigua a Montona che nei secoli ha costituito la riserva di legno per la costruzione di Venezia, e quello su Monsignor Santin, entrambi sotto la supervisione del produttore cinematografico Alessandro Centenaro, del regista Giovanni Ziberna, della presidente della Fameja Montonese, Simone Vicki Peri, e di Alessandro Cuk, giornalista, critico cinematografico e vicepresidente nazionale dell’Anvgd.

La Bancarella, 24 Settembre 2021, 0re 19.30

Oggi, sabato 25 settembre, sarà la volta dell’evento clou della quattro giorni, ovvero la presenza della nota chef di fama internazionale, Lidia Matticchio Bastianich, esule da Pola e affermatasi con le sue catene di ristoranti negli Stati Uniti, che alle 17 dialogherà con la giornalista del Corriere della Sera, Francesca Angeleri, nella presentazione del suo libro “Il mio sogno americano”. La madre del celebre Joe è stata ricevuta dal sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, nel salotto azzurro del municipio. «Amo Trieste fin da quando venni qui da bambina – ha affermato nel corso dell’incontro la Bastianich – quando vivevamo in via Rittmeyer. Ho coltivato la passione per la cucina legata alla mia cultura natia, all’italianità. Una volta in America, avevo la chiave del gusto italiano e sono stata accettata e apprezzata per questo quale ‘conduttrice’ della nostra cultura. Agli americani piace molto la cucina italiana, con influssi istriani e del Friuli Venezia Giulia – ha aggiunto – in special modo adorano dei piatti tipici della tradizione, gli gnocchi accompagnati da vari tipi di sugo e condimenti e soprattutto i sardoni in saor».

Salotto Azzurro, Riconoscimento a Lidia Bastianich

Si tratterà altresì di una giornata tutta al femminile, quella di sabato, il cui tema sarà proprio “Le donne dell’Adriatico orientale”. Il via alla giornata sarà dato come sempre alle 11.30 con la tavola rotonda dedicata all’arte dell’Adriatico orientale a Roma e nel Lazio dal quinto secolo ad oggi, di Donatella Schürzel, docente universitaria e vicepresidente dell’Anvgd, Barbara Vinciguerra, dottoranda in scienze documentarie e Maria Grazia Chiappori, dottoranda in storia dell’Europa. Alle 15.30 si parlerà delle donne nella letteratura del confine orientale, con Cristina Benussi, professoressa ordinaria di letteratura italiana all’Università di Trieste e la stessa Donatella Schürzel.

Subito dopo la presentazione del libro della Bastianich verrà illustrato il progetto “Italiani tra le due sponde: i progetti per l’oggi”; la giornata si concluderà con l’evento “Fertilia istriana e il progetto Egea”, con Francesca Angeleri, la regista Cristina Mantis, Mauro Manca, direttore del museo Egea e Alessandro Cuk.

Tutti gli eventi possono essere seguiti in diretta sui siti www.anvgd.it e www.arcipelagoadriatico.it

IMG_20210925_095722

 

 

 ”VERITA’ INFOIBATE
Il Ricordo a Bergamo

GUARDA LA DIRETTA

Intervengono:
Fausto Biloslavo il Giornale
Matteo Carnieletto il Giornale
Maria Elena Depetroni Anvgd Bg
Coordinamento : Viviana Facchinetti

×