Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
June 12th, 2021
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Cristicchi Forli Pisa

‘”Esodo” di Cristicchi di nuovo a teatro

L’”Esodo” e il dramma degli italiani d’Istria. Cristicchi tra storia, sentimento, identità.

Grande attesa per la riapertura, dopo molti mesi, del Teatro Verdi [di Pisa, ndr] con lo spettacolo “Esodo” ideato e interpretato da Simone Cristicchi, di scena domani alle ore 19. Un racconto per voce, parole e immagini ispirato all’esodo degli italiani dall’Istria e dalla Dalmazia. Una vicenda che fa riaffiorare una memoria (a tratti) rimossa, quella delle foibe, e dell’espatrio di massa di cittadini italiani, che dopo il trattato di pace del 1947 dovettero lasciare ogni cosa, terminando così di essere geograficamente italiani.

Tutto parte dal Porto Vecchio di Trieste dove c’è “luogo della memoria” particolarmente toccante: il Magazzino n. 18 che conserva sedie, armadi, materassi, letti e stoviglie, fotografie, giocattoli, ogni bene comune nello scorrere di tante vite interrotte dalla storia, e dall’Esodo: con il Trattato di Pace l’Italia perse vasti territori dell’Istria e della fascia costiera, e circa 300mila persone scelsero – davanti a una situazione dolorosa e complessa – di lasciare le loro terre natali destinate a non essere più italiane. Non è difficile immaginare quale fosse il loro stato d’animo, con quale e quanta sofferenza intere famiglie impacchettarono le loro cose lasciandosi alle spalle le case, le città, le radici. Davanti a loro difficoltà, paura, insicurezza, e tanta nostalgia.

Simone Cristicchi, con toccante delicatezza, racconta una delle pagine più dolorose della storia d’Italia, una complessa vicenda del nostro Novecento mai abbastanza conosciuta. Per questo primo appuntamento biglietti ancora disponibili (15 e 12 euro) al Botteghino del Teatro, al servizio prevendita telefonica 050941188 e online su www.vivaticket.com. Il biglietto ridotto è riservato alle consuete categorie (over 65, under 30, studenti, tessera Unicoop, circoli convenzionati). Valide anche le promozioni 1000 punti Coop, Bonus Cultura, TicketWelfare. I conviventi che desiderano sedersi accanto possono contattare la biglietteria del Teatro Verdi (sarà richiesta autocertificazione, scaricabile dal sito del Teatro). Per acquisto biglietti diversamente abili, la biglietteria è a disposizione per l’assegnazione del posto; previsto ingresso omaggio per l’accompagnatore. A causa delle limitazioni dovute alle disposizioni sanitarie, il singolo utente può acquistare un massimo di 5 biglietti.

Fonte: La Nazione