Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
May 28th, 2024
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Anvgd Bergamo Messa San Vito 2023 Presentazione Santin

Presentato a Bergamo Brescia Capitale della Cultura il documentario su Mons. Santin

La proiezione a Brescia del documentario sulla storia di monsignor Santin diventa l'occasione per riportare alla luce le cicatrici della storia italiana, l'esodo giuliano dalmata e il dramma delle foibe. Nell'auditorium dell'oratorio della parrocchia di Sant'Afra viene proiettata la pellicola «Antonio Santin - Defensor Civitatis», alla cui realizzazione ha contribuito anche il Centro di Documentazione Multimediale della Cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata, alla presenza dei vertici dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e di monsignor Ettore Malnati (ex segretario personale di Santin). «Monsignor Santin ha salvato la città di Trieste e il suo porto dalla...
Copertina Venicefilm Antonio Santin Defensor Civitatis

Il documentario sul Vescovo Santin verrà proiettato a Brescia e Bergamo Capitale della Cultura

La conclusione della Seconda guerra mondiale a Trieste è caratterizzata dai Quaranta giorni di occupazione comunista jugoslava nel corso dei quali si scatenerà la seconda ondata di stragi nelle foibe. Il 30 aprile 1945 era avvenuta l’insurrezione del Comitato di Liberazione Nazionale, che aveva sostanzialmente sconfitto le ultime truppe del presidio tedesco. L’indomani sarebbero arrivati in città i “titini”, i quali esautorarono i partigiani italiani: a baluardo della città emerse la figura del Vescovo della Diocesi di Trieste e Capodistria, Monsignor Antonio Santin, che già aveva fronteggiato i tedeschi facendoli desistere dai loro propositi di distruggere con le mine il...
Copertina Venicefilm Antonio Santin Defensor Civitatis

Antonio Santin, Defensor Civitatis

Il primo maggio 1945 segna l'inizio dell'occupazione jugoslava a Trieste e l'inizio di quaranta giorni di stragi, deportazioni, processi sommari e sparizioni ad opera dell'Ozna, la polizia segreta di Tito che attuava un'epurazione politica propedeutica all'annessione della Venezia Giulia e di Fiume alla nascente Jugoslavia comunista. In questi momenti di terrore e di violenza si erge la figura del Vescovo di Trieste e Capodistria Antonio Santin, nato a Rovigno d'Istria nel 1895 e che già nella giornata insurrezionale del 30 aprile 1945 aveva fatto da mediatore tra le forze del Comitato di Liberazione Nazionale che avevano preso il controllo del capoluogo giuliano e le residue truppe...
Santin Sigillo Trecentesco Trieste

Santin defensor civitatis di Trieste

Il Piccolo nasce a Trieste per tenere vivi i sentimenti della cultura italiana nel contesto dell’Impero Austro-Ungarico con un indirizzo liberale. Ai tempi il governo della diocesi di Trieste era retto da ecclesiastici proposti al Papa dall’Imperatore, come i Vescovi mons. Legat,Glavina, Nagl e Karlin. Caduto l’Impero nel 1918 e venuta l’Italia, Karlin chiese di essere trasferito dal territorio italiano e sarà poi nominato Vescovo di Maribor. Il primo Vescovo di Trieste e Capodistria sotto il Governo italiano sarà il piemontese Angelo Bartolomasi, già Vescovo castrense, che opterà per la diocesi di Pinerolo e lascerà la Cattedra a mons. Luigi Fogar, segretario...
Don Ettore Malnati

Don Ettore, un sacerdote vicino alla comunità dell’Esodo

L’arrivo di migliaia di profughi istriani dopo la Seconda Guerra Mondiale ed il carisma del Vescovo rovignese Antonio Santin, vero e proprio defensor civitatis nella fase finale del conflitto, hanno contribuito a trasformare la laica Trieste in una città maggiormente sensibile nei confronti della Chiesa. Nelle incertezze diplomatiche che caratterizzarono la Guerra Fredda nella Venezia Giulia, a partire dal mai costituito Territorio Libero di Trieste per giungere al Trattato di Osimo passando per le sanguinose giornate del novembre 1953, la Diocesi ha rappresentato uno dei pochi punti di riferimento stabili, duraturi e sensibili nei confronti della cittadinanza. Di questa temperie...
Santini Diritti Umani

Santin e i diritti umani

Ettore Malnati, Il Vescovo Antonio Santin e la tutela dei diritti umani nella Venezia Giulia, Luglio, Trieste 2020. Il nuovissimo lavoro del Can. Mons. Prof. Ettore Malnati è in fase di pubblicazione: si tratta del prezioso saggio "Il Vescovo Antonio Santin e la tutela dei diritti umani nella Venezia Giulia", libro a cura dell'Istituto Regionale per la Cultura Istriana-fiumano-dalmata di Trieste, fresco di stampa per la Luglio Editore di Trieste e corredato da parecchie foto d'epoca. Il saggio sarà presto disponibile nelle migliori librerie al prezzo di 13 euro; se invece preferite procurarvelo tramite IRCI, il prezzo sarà di 10 euro. Qualora vogliate o dobbiate ordinarcene...