Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
June 25th, 2021
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

AdP 042021

L’Arena di Pola di aprile 2021

Cari Amici Lettori de L'ARENA DI POLA, cari Soci dell'AIPI-LCPE, sì com'a Pola presso del Carnaro, ch'Italia chiude e suoi termini bagna... Nell'anno dedicato a Dante, nel numero in uscita della nostra Arena non poteva mancare la citazione dei suoi versi riferiti a Pola. Un numero quello di aprile con pagine speciali, dedicate ad importanti notizie ed anniversari: da Dante appunto a Tartini alla fondazione della scuola Dalmata a Venezia. Il tutto inserito in una panoramica di cronaca, storia e approfondimenti vari. Qualche anticipazione del sommario: - L'intervento del presidente Mattarella all'inaugurazione della piattaforma Dante.global - I 160 anni dall'Unità d'Italia –...
Dante Irredentismo

Dante l’irredentista fu manifesto di italianità per le terre contese

In un saggio pubblicato da Carocci Fulvio Conti ripercorre settecento anni di riletture e manipolazioni politiche del sommo poeta in particolare fra le due guerre mondiali. Nell'anniversario dei settecento anni dalla morte di Dante Alighieri fioccano sugli scaffali delle librerie le opere sul tema. Una delle migliori apparse porta la firma di Fulvio Conti: “Il Sommo italiano. Dante e l'identità della nazione” (Carocci, 2021, 242 pagine, 18 euro), in cui sono ripercorse le trasformazioni dell'immagine del “divin poeta” dal Settecento ai nostri giorni. Non una biografia  dunque, ma una scrupolosa indagine su come la figura di Dante è stata assorbita, manipolata, incensata da...
Caffè Municipio Rovigno

Al tempo dei Caffè in Istria e a Fiume

Per ricostruire eventi e personalità che hanno determinato la temperie culturale e l’ambiente sociale di alcuni centri dell’Istria e di Fiume tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento (sulla scia di Trieste, dell’ambito mitteleuropeo e ancor prima di Venezia) è fondamentale “passare” dai Caffè, che hanno definito uno stile di vita e una loro facies culturale specifica.  I caffè in particolare, ma anche teatri, cinema, circoli sportivi, artistici e letterari nei quali giunsero a maturazione fermenti e intrecci tra etnie ed esperienze diverse e che, nella cornice storica in cui si inquadrarono queste realtà culturali, costituirono anche dei focolai di...
Tartini Pirano

Tartini allievo dell’Università di Padova

Venerdì 23 aprile 2021 si è tenuto l`incontro “Tartini allievo UniPd”, una chiacchierata di poco più di un’ora dedicata al violinista originario di Pirano. Tale videoconferenza può essere vista sul canale YouTube del Centro di Documentazione Multimediale della Cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata: http://www.youtube.com/watch?v=FpkgzMwK5L0 L’incontro ha riunito esperti attivi da tempo, in ricerche e progetti di ampio raggio, che nel 2020 sono coincisi con 250 anni dalla morte del Maestro istriano. Ne vanno segnalati soprattutto due: il primo ha coinvolto Italia e Slovenia, cofinanziato dal Fondo sociale europeo http://www.discovertartini.eu/​, il secondo...
Premio Tanzella

XVIII edizione del Premio Tanzella

Il Comitato Provinciale di Verona dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia bandisce il Premio Letterario “Gen. Loris Tanzella”, giunto al traguardo della sua XVIII EDIZIONE ricordando così la figura del Generale che in vita ha testimoniato, con il suo amor di patria ed encomiabile impegno, la causa giuliano-dalmata nella difesa dei diritti storici e morali delle popolazioni d’Istria, Fiume e Dalmazia. Il Premio Tanzella intende valorizzare e promuovere ricerche e scritti la cui finalità consiste nel recupero e nella trasmissione della memoria della storia degli esuli giuliano-dalmati e della loro cultura, divulgandone in tal modo la conoscenza. ...
TitiniOpicinaCarriarmati

Il 25 aprile non fu una liberazione per tutti gli Italiani

Nel giorno in cui il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia scatenava l’insurrezione a Milano e nelle altre principali città ormai abbandonate dai tedeschi in ritirata, all’estremo nord-est la situazione era ben diversa. Le truppe anglo-americane erano lontane dalla Venezia Giulia poiché, una volta sfondata la Linea Gotica, la priorità era raggiungere il Brennero e da lì arrivare rapidamente in Baviera, ove si temeva che si sarebbe concentrata l’ultima disperata resistenza germanica. Marciava invece a tappe forzate l’Esercito Popolare di Liberazione della Jugoslavia, interessato più a raggiungere Trieste, Gorizia, Pola e Fiume che a riprendere il controllo di città...
Buie 0010 Colonna Con Leone Di S.Marco

Il Leone di San Marco: simbolo nobile di identità culturale

Il Leone di San Marco fu elevato dagli esuli giuliano-dalmati a nobile simbolo identitario nel corso del doloroso esodo, avvenuto dopo l’occupazione jugoslava delle terre istriane, fiumane e dalmate. Ricordare la storia di tale emblema oggi, 25 aprile, festa di San Marco, significa voler testimoniare la persistenza di un’eredità storica e culturale, mantenutasi fedelmente in esilio ai fini di un rinnovato dialogo europeo con le terre di origine.   Origini e simbologia   Il virtuoso trinomio Leone-San Marco-Venezia, che si ritrova in parte nell’espressione dialettale “San Marco in forma de lion”, si è realizzato dopo un lungo e complesso processo storico. La...
Chiesa Armena Trieste

La nascita della comunità armena di Trieste

Il 24 aprile 1915 segnò l'inizio dello sterminio della comunità armena residente all'interno dell'Impero Ottomano: già in precedenza vi erano state persecuzioni e sopraffazioni da parte del Governo dei Giovani Turchi, ma nell'imperversare della Prima Guerra Mondiale si consumò il massacro di un milione e mezzo di persone. Ancor prima di questa catastrofe la diaspora armena si era diffusa in tutto il mondo e anche Trieste, dopo l'istituzione del Porto Franco nel 1719, ha accolto una comunità armena che ha contribuito allo sviluppo cittadino. La nascita della comunità armena di Trieste: un difficile inizio (1770-1810) La crescita di Trieste negli anni centrali del Settecento,...
Rovigno Petizione

Turismo sostenibile per salvaguardare Rovigno

Il gruppo "Nati a Rovigno e i suoi simpatizzanti" ha lanciato sulla popolare piattaforma internet Change.org questa petizione e l'ha diretta al Comune di Rovigno (Autorità portuale di Rovigno)   I FRANGIFLUTTI DELL’ISOLA DI SANTA CATERINA A ROVIGNO: UN DISASTRO ANNUCIATO https://www.istra-istria.hr/fileadmin/dokumenti/novosti/SUO_PUO/SUO-JuznaLukaRovinj.pdf   Cerchiamo insieme di salvaguardare la nostra amata Rovigno e di tutelare nel miglior modo il nostro patrimonio naturalistico-ambientale! Firma la petizione per chiedere lo stop alle due barriere frangiflutti sull’isola di Santa Caterina. Impedisci l’eccessiva urbanizzazione in prossimità del...
Rodolfo Ziberna

“Medaia de carton” per Rodolfo Ziberna

L'Associazione "Ierimo del Filzi", la quale riunisce e mantiene i collegamenti tra gli ex allievi del Convitto "Fabio Filzi" di Grado (GO), che accolse i figli dei profughi istriani, fiumani e dalmati nell'immediato dopoguerra, ha conferito a Rodolfo Ziberna la "Medaia de Carton". Si tratta dell'onorificenza simbolica che all'insegna di un "clima di cameratesca, antica amicizia" l'associazione attribuisce "con l'affetto, la riconoscenza e il riguardo dovuti a coloro che reputiamo abbiano, con la capacità, l'ingegno, la generosità, raggiunto apprezzabili traguardi, tali da recare lustro a tutta la comunità". Ziberna è stato rappresentante provinciale e nazionale dell'Associazione...