Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
May 14th, 2021
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Foibe Esodo Memoria Copertina

Legislazione insufficiente e tardiva per gli esuli adriatici

Sempre con notevole ritardo, per migliorare la carente legislazione sull’assistenza ai profughi, il governo italiano emanò una serie di dispositivi di legge. Alla legge n. 137/1952, che prevedeva anche l’assegnazione di case popolari ai profughi, fece seguito nel luglio 1952 la legge n. 1010 («Provvidenze a favore dei profughi della Venezia Giulia già titolari di magazzini di vendita e di rivendite di generi di monopolio»), il cui scopo era quello di offrire una serie di agevolazioni per favorire la continuazione dell’attività svolta nei territori di origine. Nel 1956 ci fu un nuovo decreto, il n. 1117, che per risolvere la piaga della disoccupazione concesse ai profughi dei...
La Voce Di Fiume

La Voce di Fiume di marzo-aprile 2021

Può essere liberamente letta online oppure scaricata in formato Pdf "La Voce di Fiume", bimestrale dell'Associazione Fiumani Italiani nel Mondo - Libero Comune di Fiume in Esilio, di marzo-aprile 2021 a questo link: http://www.lavocedifiume.com/wp-content/uploads/2021/04/marzo-aprile21.pdf Sommario Noi "Resilienti" indominiti col pensiero alla nostra Fiume.............................pag. ............ 1 Il Prof. Giovanni Stelli nell'Albo d'Oro dei Fiumani.........................................» .................3 Camminare insieme consapevoli superando le ingiustizie della storia............» .................4 Il 10 febbraio celebrato dagli italiani di Croazia e...
GdR Bambina Valigia

Vogliono cancellare il 10 febbraio

Un libercolo di tal Eric Gobetti (che intende minimizzare e persino giustificare le foibe) e adesso il solito, stantio manifesto di intellettuali, neppure troppo qualificati, volto a chiedere alle massime istituzioni italiane un ennesimo riconoscimento dei crimini di guerra commessi dall’Esercito italiano in Jugoslavia durante la seconda guerra mondiale, appaiono due elementi di uno stesso, evidente disegno politico : quello di cercare di cancellare dal nostro calendario civile il Giorno del Ricordo, quel 10 febbraio (che sempre meno è oggi  motivo di manifestazioni pubbliche), istituito nel 2004  per non dimenticare le foibe e l’esodo Giuliano – Dalmata e Fiumano Noi che tra i...
Dante Adriaticus 120421

Letteratura, arte e storia nell’Adriatico orientale nel segno di Dante Alighieri

Si svolgerà lunedì 12 aprile la teleconferenza “Dante Adriaticus. Letteratura, arte e storia nel segno di Dante Alighieri e dell’italianità nell’Adriatico orientale”, evento inaugurale del ciclo di iniziative “Dante Adriaticus” che l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia realizzerà nel corso di questo 2021 centenario dantesco. Il comitato scientifico e la segreteria organizzativa di questo progetto, finanziato dalla Legge 72/2001, si sono costituiti all’interno del Comitato provinciale di Roma dell’A.N.V.G.D.: l’auspicio è di poter realizzare a settembre ed ottobre le successive iniziative in presenza a Verona, Pola e Roma, nel rispetto di quelle che...
Occhi Mediterranei Copertina

Presentazione di “Occhi mediterranei”

Questa presentazione di Christophe Palomar - Dario Fertilio - Rosanna Turcinovich Giuricin, Occhi mediterranei, Pendragon, Bologna 2019, realizzata a cura del comitato provinciale di Gorizia dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (ANVGD), rientra nel progetto del Comune di Gorizia e della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia dal titolo "I giovani sulle tracce della memoria ", ed è pertanto preceduta da una parte didattica (25 minuti) che attraverso cartine geografiche e immagini preparate dalla Presidente del comitato prof.ssa Maria Grazia Ziberna - docente di Lettere in un Istituto superiore - permetterà anche agli studenti di seguire e comprendere con facilità le...
Jugo1941

1941, l’implosione della prima Jugoslavia

La narrazione  controfattuale della peggior sinistra sull’invasione jugoslava delle regioni italiane di confine e la seguente mattanza e pulizia etnica continua a ripetere come detto in un precedente post, le solite stupidaggini giustificazioniste. La premessa è quella dell’aggressione fascista alla povera Jugoslavia nell’aprile del 1941. Al di là di certe fanfaluche vediamo come andarono i fatti. Con la caduta del primo ministro jugoslavo Stojadinović sembrò che l’amicizia tra Roma e Belgrado, rafforzatasi con i patti italo- jugoslavi del 1937 dovesse avere una brusca fine: tuttavia i rapporti con Belgrado sembrarono presto schiarirsi, tanto che Mussolini, in visita al fronte...
Intervista 3 1

Alida Valli è un mito italiano

Ho avuto la fortuna di iniziare la mia carriera di attore nel 1995 in un grande spettacolo, Questa sera si recita a soggetto, di Luigi Pirandello, diretto da un grande maestro della scena italiana, Peppino Patroni Griffi. Prima dell’avvento dei talent, per recitare si faceva la gavetta sul palcoscenico con piccolissimi ruoli accanto a mostri sacri dello Spettacolo. In quel mio debutto ebbi l’onore di stare al fianco, in due anni di tournée, di un mito del Cinema mondiale di tutti i tempi: Alida Valli. E sono felice che, in questi cento anni dalla sua nascita, sulle nostre pagine di CulturaIdentità suo nipote Pierpaolo De Mejo la ricordi così teneramente in un bellissimo pezzo...
Santin Sigillo Trecentesco Trieste

Santin defensor civitatis di Trieste

Il Piccolo nasce a Trieste per tenere vivi i sentimenti della cultura italiana nel contesto dell’Impero Austro-Ungarico con un indirizzo liberale. Ai tempi il governo della diocesi di Trieste era retto da ecclesiastici proposti al Papa dall’Imperatore, come i Vescovi mons. Legat,Glavina, Nagl e Karlin. Caduto l’Impero nel 1918 e venuta l’Italia, Karlin chiese di essere trasferito dal territorio italiano e sarà poi nominato Vescovo di Maribor. Il primo Vescovo di Trieste e Capodistria sotto il Governo italiano sarà il piemontese Angelo Bartolomasi, già Vescovo castrense, che opterà per la diocesi di Pinerolo e lascerà la Cattedra a mons. Luigi Fogar, segretario...
IlDalmata

Il Dalmata di aprile 2021

Può essere liberamente consultato online ovvero scaricato in formato Pdf il numero di aprile 2021 de "Il Dalmata", mensile dell'Associazione Dalmati Italiani nel Mondo - Libero Comune di Zara in esilio: Il Dalmata_aprile2021   In questo numero ampio spazio alle iniziative svolte in occasione del Giorno del Ricordo 2021, una testimonianza sull'arrivo dei profughi giuliano-dalmati a Venezia, il sunto della relazione annuale del Madrinato Dalmatico ed un estratto dal terzo volume della monumentale opera di Oddone Talpo "Dalmazia. Una cronaca per la storia" inerente l'eccidio di ufficiali del Regio Esercito compiuto dai tedeschi a Trilj (1 ottobre...
AdP 032021

L’Arena di Pola di marzo 2021

Cari Amici Lettori de L'ARENA DI POLA, cari Soci dell'AIPI-LCPE, causa il perdurare dell'emergenza sanitaria, ci ritroviamo a muoverci fra i primi segnali di cambiamento stagionale, confrontandoci ed adeguandoci ad una quotidianità blindata. Sebbene in tale contesto, inusuale e problematico da organizzare, marzo ha comunque presentato un corposo calendario di eventi ed avvenimenti, di cui riferiamo nelle pagine de L'Arena in distribuzione Qualche anticipazione del sommario: - Tempo di Pasqua: ci sarà la sorpresa? - Incontro Nazionale 2021 dell'AIPI-LCPE, candidature, elezioni di Tito Sidari - L'indimenticata Alida Valli in una pellicola che la ricorda - Mailing List Histria...